Seguici

Calcio Lecco 1912

Lecco alla ricerca della prima vittoria in trasferta

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Tra infermeria e squalifiche Mister Roncari domenica a Mezzocorona dovrà inventarsi una formazione. Ma non c’è solo questo aspetto da analizzare, ma anche il fatto che ormai gli avversari conoscono i giocatori di punta ed il modulo del Lecco e quindi è impensabile che si possa sperare sorprendere gli avversari.

Mister Roncari per Mezzocorona come siamo messi tra infortunati e squalificati? “E’ ancora tutto da stabilire chi scenderà in campo, forse Martin salterà il match e può darsi che utilizzerò Vaglio. Ne mancheranno parecchi, Uggè, Martin, Asti Brun, Mignanelli. E’ andato il Direttore a vedere domenica scorsa il Mezzocorona e mi ha passato qualche informazione, dovremo stare attenti a non subirli”.

Il primo tempo di ieri è stato regalato: “Contro il Seregno non penso che l’approccio sia stato sbagliato, abbiamo pagato caramente due disattenzioni. Magari abbiamo risentito inizialmente nelle gambe la partita di Mapello. Quello che c’è di positivo è di avere una squadra combattiva e coesa che ci ha permesso di recuperare partite difficile. Poi siamo stati bravi a cambiare la disposizione degli uomini la davanti che sparigliato le carte e che ci ha permesso rimontare. Comunque qualche cambiamento tattico e nella disposizione degli uomini lo adotteremo”.

Koi Sushi 5 euro - Medium

Chi ti ha impressionato di più? “C’è stato un fatto che mi preme sottolineare e che nel coinvolgimento agonistico non mi ero accorto che Rota si era fatto male. Poi c’è un giocatore che mi impressionato per la maturità è Martin. Un giocatore che ne sta subendo di tutti i colori, insulti, falli senza mai reagire, è un giocatore sicuramente di valore. Alcuni giocatori in squadra dovrebbero imparare dal lui e dai suoi atteggiamenti”.

Poi è il turno di un neo arrivato Roberto Simone, nipote di Marco Simone.

Come mai a Lecco? “Sono arrivato a Lecco tramite Rainieri e il mio procuratore e comunque mi sono allenato fino ad oggi ed infatti penso di avere un buono stato di forma. Sono un sinistro e non ho iniziato a giocare per mio zio, che oggi fa il procuratore in Francia, ma per passione. Il mio ruolo naturale è il terzino anche se nelle passate stagioni ho giocato come centrale. Comunque contro il Lecco ci ho già giocato contro quando ero nel Legnano”.

Come ti i trovi a Lecco? “E’ un buon gruppo, una bella squadra e mi sono trovato bene fin da subito. Può darsi che domenica debba giocare anche per dare una mano a sfatare questa maledizione dei risultati negativi in trasferta”.

Tu che sei un terzino come ha visto la difesa del Lecco di ieri: “E’una buona difesa sia perché sono validi dietro, ma anche perché tutti danno una mano a difendere”.

Condividi questo articolo sui Social
Koi Sushi 5 euro - Medium

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912