Seguici

Calcio Lecco 1912

Aldegani: “Ho voluto fortemente tornare”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

L’ultimo, ma non ultimo si spera, è stato l’arrivo settimana scorsa di Aldegani, centrocampista di proprietà della Calcio Lecco in prestito da questa estate al Mapello Bonate e rientrato un paio di giorni prima della sfida contro il Darfo Boario, dove ha anche giocato uno spezzone di partita.

Clicca per vedere le immagini delle Interviste

Aldegani come mai di ritorno al Lecco? “Si è trattata di un’esigenza di studio in quanto frequento l’ultimo anno di liceo e stare vicino alla scuola per me è di fondamentale importanza. Non meno importante è poi il fatto di ritornare al Lecco, società che mi ha cresciuto e dove sono cresciuto calcisticamente. Nei giorni scorsi ho chiesto al Mapello se potevo far ritorno a Lecco e di risposta la Società mi ha detto che non vi erano problemi, anche se ora sono in difficoltà con i ’94.”

Come valuti la tua esperienza a Mapello? “E’ andata bene, ho giocato 13/14 partite con un buon minutaggio e mi sino trovato bene fin da subito, mi è servita come esperienza. Era un bel gruppo e questo mi ha aiutato a non farmi rimpiangere troppo Lecco. Poi c’è da dire che da Lecco ero andato via in piena bufera Calà, in quanto non mi fidavo proprio di quella persona”.

Ora a Lecco a centrocampo avrai un pò di concorrenza, lì c’è Romeo che tra l’altro sta giocando bene: “L’impatto del ritorno a Lecco e stato positivo ed anche con i ragazzi mi sono trovato bene fin da subito. E’ un bell’ambiente. Per quanto riguarda la concorrenza con Romeo non mi spaventa anche perche a Mapello dovevo vedermela con Verzelletti”.

Ti è piaciuta la festa di ieri sera del centenario? “Durante il video ho provato molta emozione, molto bello e sono stato felice di averlo visto. Ci ha dato la carica a tutti noi giocatori”.

Domenica scorsa uno spezzone di partita contro il Darfo, come è andata? “inizialmente il campo era da interpretare per capire che scarpe usare. Non è stata una partita negativa in senso assoluto, abbiamo colpito una traversa con Rota, diversi tiri di Chessa. Ho visto un altro Lecco rispetto a quello di Mapello”.

Cosa ti manca ancora? “Migliorare  nella sicurezza del passaggio, mi hanno detto di giocare più semplice. Tutte cose che si acquisiscono con l’esperienza e con il giocare spesso, poi Mister Roncari fa giocare i giovani e questo per potrebbe essere un vantaggio”.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912