Seguici

Calcio Lecco 1912

Ciao, Aund�!

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Chi frequenta ill “Rigamonti-Ceppi” non potrà non ricordarsi di lui.

Alessandro Aondio, storico tifoso bluceleste, ha attraversato la storia del Lecco e se n’è andato oggi, con la squadra sulla via di Crema a rincorrere un sogno troppo grande in una stagione nata disgraziata e difficile da raddrizzare.

Lui, “l’Aundi”, se la salute l’avesse sorretto, sarebbe stato lì anche domenica nei distinti a “cristonare” contro il guardalinee, l’arbitro o l’avversario più antipatico. Come ha sempre fatto, fedele al bluceleste come pochi, al punto da diventare un’icona: fino a qualche anno fa era uno dei sempre presenti agli allenamenti o nel dopo partita davanti agli spogliatoi a discutere sull’andamento della partita appena conclusa, a dire la sua dall’alto di un’esperienza da tifoso che ne aveva viste tante e che sognava sempre di rivedere i nostri colori in categorie più degne.

Ci mancherà il suo caracollare lungo la linea laterale, la sua voce stridula e quella vis polemica tipica del sostenitore lecchese mai contento ma con un cuore grande così e pronto sempre, comunque e ovunque, a sostenere la squadra. Ciao Sandro: la domenica da lassù controlla che qua non combinino troppi disastri.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912