Seguici

Calcio Lecco 1912

Lecco, le trattative per l’acquisto sono a buon punto

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Come in ogni cosa le somme si tirano alla fine e questo vale anche per il Lecco di quest’anno. Esprimere qualsiasi giudizio ora potrebbe essere affrettato ed avventato in quanto, seppur legato ad un filo sottilissimo, l’accesso ai play off è ancora possibile.

Questa è la stagione in cui ad agosto l’obiettivo primario era la salvezza, poi mutato strada facendo. Questo è l’anno in cui non si capisce chi comanda alla Calcio Lecco, chi tira fuori i soldi, quanti denari ci sono a disposizione, non c’è una pianificazione in atto per capire cosa accadrà se si rimane in serie D o si disputeranno i play off.

In tutto questo scenario che potrebbe risultare sconsolante per i tifosi una notizia importante e positiva comincia invece a prendere sempre più consistenza e di ciò si è parlato abbondantemente ieri sera durante la trasmissione “Lunedì Bluceleste” in onda su Leccochannel.it . Nello specifico si è affrontato il discorso relativo ai nuovi scenari della futura LegaPro, riferendosi in particolare alle trattative tra società che unendo le loro forze potranno affrontare i prossimi campionati con maggiori garanzie e solidità economica e strutturale. Il nome ricorrente che si affianca a quello della Calcio Lecco è quello della Tritium (che attualmente milita LegaPro) e che lo stesso Antonio Rusconi, presidente della CentoBluceleste non ha mai smentito anche nel passato recente. L’eventuale sinergia tra Triutim e Lecco comporterebbe anche il fatto di poter giocare fin dal prossimo anno in serie C

Detto tutto questo oggi, al solito Centro sportivo Rio Torto di Valmadrera sono ripresi gli allenamenti dei blucelesti e le facce di giocatori e Mister non erano quelle dei giorni migliori. La rabbia e la delusione di domenica hanno lasciato un segno pesante. nella speranza che il tutto venga dimentica presto e si lavori già per la partita di domenica in casa con il Darfo.

Clicca per vedere le immagini dell’intervista

Tra questi Mignanelli, meno gioviale del solito al quale chiediamo si la squadra sia abbattuta? “No, no, dobbiamo fare bene fino alla fine il nostro dovere e puntare ancora ai play off. Da una parte c e stata un po’ di sfortuna poi dopo il loro pareggio ci sono saltate le posizioni e i ruoli anche se poi il gol del Pontisola è arrivato da palla ferma”.

Ci credevate o forse siete arrivati troppo stanchi? “Secondo me sì, siamo a fine stagione ed abbiamo ancora poco da dare, forse la mancanza di preparazione”.

La panchina corta può aver contribuito a questo calo? “Forse sì anche quello, ma non determinante. Dobbiamo rimanere concentrati fino alla fine sperando che le altre due perdano qualche punto. Per quanto mi riguarda ci credo ancora è molto. Comunque quello che abbiamo disputato è un buon campionato e penso proprio di rimanere, anche se quello si deciderà alla fine, si vedrà in futuro”.

Anche Gritti non fa i salti di gioia, ma anche lui si dimostra convinto di poter arrivare ancora ai play off: “Bisogna stringere i denti a prescindere da quello che accadrà. Finché la matematica non ci condanna abbiamo il dovere di lottare anche per rispetto mi confronti dei tifosi. Quando esci dal campo dopo una sconfitta con il pubblico che ti applaude hai un debito nei loro confronti. Certo che è dura, ci sarà da lottare fino alla fine. Con sei punti nelle prossime due partite possiamo dire di avere la coscienza pulita anche perché arrivati a questo punto non si può mollare Penso che ogni giocatore di qualsiasi altra squadra domenica avrebbe voluto essere un giocatore del Lecco con il pubblico che ti sostiene e ti applaude”.

Ma quanto ancora ci credete e quante forze avete ancora da spendere? “Mi auguro che la nostra squadra, a prescindere da tutto, non molli, che i tifosi vengano a tifare una squadra viva. Io a Lecco mi trovo bene ed è difficile trovare un altra piazza come Lecco, al di la della squadra e della Società. Il rimpianto maggiore e aver capito che potevamo aver qualche punto in più con qualche disattenzione in meno, anche perché il Pontisola non è mi sembrata una squadra di mostri”.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912