Seguici

Calcio Lecco 1912

Cosa bolle in pentola…il minestrone primordiale

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Passateci l'accostamento alla cucina, ma troviamo calzante titolare di bolliture e minestroni il momento attuale societario della Calcio Lecco 1912 spa.

In un recente articolo apparso sul nostro LCN a cura della redazione, intitolato: Qualcuno bussa alla porta, si dava notizia di interessamenti di imprenditori di un certo spessore interessati a entrare in società o addirittura a rilevare l'intero pacchetto azionario.

E'evidente agli addetti ai lavori del mondo del calcio e all'opinione pubblica tutta, le difficoltà economiche di questa nuova gestione ( Galati/Stocco ), che sembrano fare vivere la Calcio Lecco alla giornata, senza un vero progetto finanziario e nemmeno tecnico.

Chi sta bussando alla porta della società di via Don Pozzi ?

Gli interessati a rilevare la proprietà della Calcio Lecco sono : Daniele Bizzozzero e Nicola Radici. Bizzozzero imprenditore ramo automobilistico, da sempre appassionato di calcio, con trascorsi recenti al Trento. Nicola Radici rampollo della prestigiosa famiglia della imprenditoria bergamasca, con un curriculum da dirigente calcistico di tutto rispetto. Radici è stato direttore generale dell'Atalanta in serie "A"nel 1994, successivamente è stato tra i fondatori dell'Albinoleffe, poi dopo qualche anno lontano dal calcio, vi ha fatto ritorno nel 2010 come vicepresidente del Prato in " C". Dal 2012 è vicepresidente della Pro Sesto.

Entrambi i personaggi avrebbero già pronto sia un piano finanziario di rilancio per la società, sia uno staff tecnico di livello che comprenda anche dei giocatori importanti per la categoria. Con questi intenti i due personaggi hanno chiesto ed ottenuto un appuntamento con il sindaco Brivio, che ha avuto luogo ieri.

La richiesta di incontro con il primo cittadino e non con l'attuale società Lecco ( Galati ), e' stata motivata dal fatto che i due imprenditori prima di porre in essere la trattativa vera e propria con Galati, volevano capire dal sindaco e quindi dal comune (proprietario dello stadio), una serie di notizie tecnico/amministrative.

Ma all'incontro con il sindaco Brivio, la coppia Bizzozzero/Radici, inaspettatamente trova, oltre a Paolo Cesana la cui presenza era prevista, il presidente Galati. Incontro inatteso e non preventivato, che però a dato modo di cominciare a tessere una trama per quella che potrebbe essere una trattativa funzionale al passaggio delle quote o alla compartecipazione azionaria.

Abbiamo definito inaspettata la presenza all'incontro di Galati, proprio perché non prevista. Pare oltretutto che il presentarsi all'incontro dal sindaco insieme al presidente Galati sia stata una iniziativa ancora una volta di Paolo Cesana.
Il riassunto dell'incontro è al momento scarno, anche se sono trapelate alcune notizie,e cioè : Galati avrebbe offerto una quota del 10% per una somma di 30.000 € ,Bizzozzero/Radici hanno ribadito un interesse all'intero pacchetto azionario del Lecco.

Al momento nulla di fatto. Anche se le parti si ritroveranno sicuramente entro una decina di giorni, questo anche perché il sindaco Brivio è alle prese in questi giorni con una serie di problemi pressanti che non gli consentono molta presenza nella trattativa.

Consentiteci alcune riflessioni da cui non possiamo esimerci.

Il presidente Galati è sotto gli occhi di tutti, non pare in grado di essere economicamente così solido da sopportare da solo l'onere di gestire il Lecco. Nonostante ciò, vorrebbe vendere quote o partecipazioni minoritarie della società. Scusate ma non è che siamo un po' incongruenti?

Presidente se ha i soldi necessari, paghi i debiti, i giocatori, appronti l'iscrizione, faccia la campagna acquisti. Che senso ha proporre quote azionarie risibili a persone che hanno mezzi e disponibilità probabilmente migliori delle sue?

Paolo Cesana, non abbiamo nulla contro la persona, ci mancherebbe. Ma troviamo il suo modo di procedere nel suo percorso in seno al Lecco incoerente, per non dire inconcepibile.

Cesana ha ribadito più volte pubblicamente che lavora "Gratis" nell'interesse della società.

Ci scusi Cesana, ma chi le chiesto di farlo?? Non certo i tifosi, gli sportivi, i cittadini. E allora ? Tenga conto che chi scrive nutre una grande diffidenza per chi dichiara di lavorare "Gratis". Se lei sta dove sta, c'è un motivo, probabilmente le piace il ruolo e ribadiamo chi glielo ha chiesto di fare quel che fa?

Dobbiamo aggiungere che il modo che poi lei Cesana ha di condurre le cose, lascia quasi sempre spazio a critiche e recriminazioni. Lei ha voluto a tutti i costi il "Gruppo Galati" e cominciamo già a vedere gli effetti poco attraenti di questa scelta da lei pilotata.

Poi è storia recente,Bizzozzero/Radici vanno a capire che spazi di movimento ci possono essere a Lecco e lei Cesana si presenta con Galati, inveterato ospite.

A dirla tutta sembra che a lei Cesana interessi maggiormente che il governo azionario del Lecco rimanga in mano a Galati.

Forse perché ritiene che se la società passasse di mano per Paolo Cesana non ci sarebbe un ruolo?

Dobbiamo tutti ricordarci che siamo tutti utili e che di indispensabili pare non esserci nessuno.

La storia di questi ultimi anni ci racconta di situazioni "spiacevoli" con passaggi di avventurieri, piuttosto che faccendieri del calcio, ecco scusi Cesana lei a vario titolo è sempre stato partecipe di queste vicende, che ad essere generosi dovremmo definire scempio!



Non le pare già troppo? Lasci il Lecco ai lecchesi, lasci ad altri l'onere della responsabilità, si faccia da parte, al Lecco serve ben altro. Si conceda una bella vacanza ai Caraibi (come quella dello scorso anno, dove quasi non ci iscrivevamo al campionato) e sopratutto lasci perdere la cucina, perché nelle sue pentole bolle sempre lo stesso minestrone: il minestrone primordiale.

Condividi questo articolo sui Social
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912