Seguici

Calcio Lecco 1912

Lecco, tutti colpevoli: tutto da ripensare e rifare. Così non va!

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Si pensava di non vedere più partite come quella dell’anno scorso, ancora contro l’Inveruno ed invece rieccoci qui a raccontare dei quattro gol presi dal Lecco. La prestazione del Lecco è stata inguardabile, una vera vergogna, l’ennesima che i tifosi debbono sopportare.

Non se ne può più di assistere a queste indecenti partite, con avversari, con tutto il rispetto per l’Inveruno, che vengono a maramaldeggiare al Rigamonti Ceppi ed i giocatori inermi ad assistere a questa “Caporetto Bluceleste”.

Di chi è la colpa? Di tutti, dai giocatori poco grintosi e vogliosi di dare il tutto in campo, l’allenatore che forse non è riuscito ancora a prendere in mano la squadra dandogli una propria fisionomia e la dirigenza che probabilmente ha sbagliato campagna acquisti. Non ci sono rincalzi di categoria ed appena uno o due giocatori sono fuori forma o infortunati non c’è nessuno in grado di sostituirlo. Forse si è vissuto troppo sull’attesa della grazia di Bertani e Turatie si sono persi di vista i veri riferimenti.

Koi Sushi 5 euro - Medium

Mister Cotroneo avete sbagliato tutti la partita, lei compreso: “Ho tolto Alushaj perchè oggi ogni volta che toccava la palla sbagliava passaggio, quindi ho arretrato un centrocampista per cercare di rimediare. Poi in settimana ho visto bene Genovese e da qui la decisione di schierare questa difesa”.

Nella squadra non si è visto un atteggiamento di cattiveria come invece quelli dell’Inveruno: “Secondo me fino allo zero a zero ce la stavamo giocando, poi poco a poco siamo crollati. Francamente mi è mancato il destro, visto che Di Stefano non stava bene e non se le sentita di giocare”.

“Quest’anno abbiamo più qualità, ma forse si è persa tanta cattiveria. Quando sono arrivato a Lecco si doveva uscire dal fango e si lottava, quest’anno invece mi sembrano più tranquilli. Giocare a Lecco non è come giocare ad Inveruno, perdere 4 a 0 a Lecco fa impressione e crea delle pressioni. Tutti vorrebbero venire a giocare a Lecco, ma poi bisogna anche subire le pressioni”.

“Non mi aspettavo una vittoria così – spiega il Mister dell’Inveruno Melosi – però ritengo sia stata ampiamente meritata. Il Lecco ha tirato poco in porta, mentre noi abbiamo fatto veramente. Sicuramente venire a Lecco a giocarsela, non è facile. Noi abbiamo avuto le nostre occasioni e con i nostri tre attaccanti, molto importanti per la categoria, diventiamo veramente pericolosi e lo sta a dimostrare il numero di reti fatte fino ad oggi”.

“Il calcio – conclude Bizzozero –  lo vedo un pò alla mia maniera. Io cerco di dare tutto e di non essere in difetto con nessuno. Adesso loro sono un difetto con me ed il momento di presentare il conto. Mi hanno detto che Alushaj era un giocatore adatto per il Lecco e forse non è cosi. Mi sono rotto i….. Mi hanno detto che li coccolo troppo ed è forse il mio difetto principale. La cattiveria o ce l’hai o non l’hai. La mentalità che in casa nostra comandiamo noi questi giocatori non ce l’hanno.

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/DB_VIDEO/VIDEO_CALCIO/2014_2015/gara_3_interviste.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” /]

Condividi questo articolo sui Social
Koi Sushi 5 euro - Medium

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912