Seguici

Blucelesti forever

Blucelesti Forever: Gianluca Temelin

Luca Temelin
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Come nella vita di tutti i giorni, così anche nel calcio, nascono rapporti duraturi, alimentati dalla memoria e dalla chimica dei sentimenti, che fanno di immagini e ricordi di partite e azioni, indelebili emozioni nel cuore e nella mente degli sportivi.

Oggi siamo andati a trovare Gianluca Temelin nella sua Bergamo, dove vive con la sua famiglia, moglie e due figli. Temelin è stato una sola stagione a Lecco, quella del campionato 2011-2012. Ma è stato per molti anni in precedenza un obbiettivo di mercato per il Lecco, che per varie motivazioni non si realizzò,se non appunto in quella stagione.

Campionato che terminò con una inopinata retrocessione nell’ultima partita con il Mantova dove i giocatori Blucelesti in lacrime, furono a lungo applauditi dai loro tifosi al seguito.  Gianluca in quel campionato,nonostante una non perfetta condizione dettata da qualche problema fisico, collezionò 28 presenze con un attivo di 8 gol. Gol spesso decisivi, gol da attaccante vero smaliziato, attento e sornione. Gol di classe.

La carriera del “Teme”, ha attraversato un ventennio. Inizia con l’Atalanta in B era il 1994, l’anno successivo ancora Atalanta serie A, una presenza. Poi tanta serie C con le maglie di Solbiatese, Albinese, Pro Sesto, Spal,Pro Patria, Cremonese, Reggiana.  Due anche i campionati in serie B, con le casacche di Treviso e Messina. La sua ultima squadra è stata in C2 il Valle D’Aoste. Stoccatore sopraffino, attaccante di razza, vanta in carriera un bottino complessivo di ben 150 gol. Lecco lo ricorda con affetto e con il rimpianto di averlo potuto ammirare per una sola annata, che però è bastata per farlo entrare nel cuore dei supporters Lecchesi.

Oggi Temelin, a 38 anni, ha iniziato una avventura, sempre nel calcio, nel mondo che meglio conosce da cui ha avuto e dato in eguale misura. Gianluca è diventato allenatore. Allena i Giovanissimi della Pro Patria, ogni settimana con grande pazienza e dedizione, si sobbarca i chilometri che dividono Bergamo da Busto,per portare avanti allenamenti e partite.

Con i suoi ragazzini(una banda come la chiama lui),cerca di lavorare molto sulla “testa”,sull’educazione, le regole di comportamento,il rispetto. Poi certo tecnica e tattica. Ma per il “Teme”,la testa arriva prima dei piedi.  Lo può ben dire Gianluca, visto che a “testa” e “piedi” è sempre stato messo bene. Arriva il momento di salutarci, lo lascio sotto casa e lo guardo allontanarsi. Mi sembra di vederlo ancora in campo. Gianluca Temelin, attaccante di razza. Bluceleste Forever!

LinoTyoe

 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Blucelesti forever