Seguici

Blucelesti forever

Blucelesti Forever – Michele De Nadai

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Il Blu e il Celeste sono due colori speciali per chi vive a Lecco, in particolar modo per chi ha deciso di legare inscindibilmente la sua vita alla Calcio Lecco 1912.
Quel che non smette di stupire, però, è il forte senso di appartenenza provato da tanti, se non tutti, i giocatori che hanno messo piede in città durante la loro carriera, anche se solo per una stagione. Da sempre in riva al Lario sono stati formati e svezzati talenti capaci di arrivare ai massimi vertici del calcio nazionale e, in taluni casi, mondiale.

Nella prima categoria rientra Michele De Nadai, sbocciato con la maglia bluceleste nella stagione ’73-’74 sotto la sapiente guida di Sergio Brighenti, che lo ricevette come centrocampista e ne fece un tuttocampista dotato di fisico imponente, corredato da una classe e da un’eleganza che non lasciarono indifferenti i tifosi: il quinto posto finale in Serie C coronò una soddisfacente stagione d’esordio per il giovane milanese. Nell’annata seguente sulla panchina si sedette la leggenda Antonio Pasinato, che confermò De Nadai come fulcro del gioco.
Dopo essersi consacrato in riva al lago, il Milan decise di riportarlo a casa e di affidarlo alla guida tecnica di un giovane Giovanni Trapattoni: collezionò una sola presenza in campionato, impreziosita dal gol all’esordio contro il Cesena il 2 maggio 1976. Con i rossoneri vinse la Coppa Italia (Milan-Inter 2-0, 3 luglio 1976), torneo nel quale scese in campo per quattro volte e realizzò un’altra rete.
Nel ’76-’77 scese in serie B con il Monza, luogo in cui la sua carriera spiccò il volo: 30 presenze, 1 gol e la chiamata della Roma, che decise di dargli un’altra chance in Serie A.
La definitiva esplosione arrivò la stagione seguente, quando sulla panchina dei giallorossi tornò il “Barone” Nils Liedholm, che lo trasformò nel primo centravanti arretrato del campionato, quello che nel calcio moderno è definito come trequartista. Dopo quattro anni, 82 presenze, 3 gol e altre due Coppe Italia in bacheca, decise di trasferirsi sulla sponda rivale, nella Lazio che arrancava in Serie B e venne trascinata in massima serie nell”82-’83.
Chiuse la sua carriera da professionista con le maglie di Pistoiese (Serie B, ’83-’84, 25 presenze e 2 gol) e Salernitana (Serie C1, ’84-’86, 51 presenze).

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/podcast/blucelesti_forever/denadai_01122014.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” splashimage=”https://www.leccochannelnews.it/lcn/wp-content/uploads/2014/12/Michele-De-Nadai-5.jpg” /]

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Blucelesti forever