Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Capogna: “Pronti a dar battaglia fino alla fine”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

In questo periodo per il Lecco quella che conta più di tutto per il Lecco è vincere, non conta come o quanto, ma farlo soprattutto per tenere alta la pressione su Seregno e Castiglione, due squadre coriacee che sembrano non mollare il colpo.

Ma se loro non mollano il colpo anche i ragazzi di Mister Cotroneo non sono da meno ed ogni domenica danno il massimo così come la punta Capogna, uno dei giocatori maggiormente impegnati in questa stagione: “La squadra non è stanca, anche se qualcuno dice che è così, la verità e che noi veniamo da una serie positiva di risultati, nonostante tutto. La squadra forte si vede anche quando gioca male e soffre, ma vince così come è stato contro la Castellana. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e vogliamo lottare fino all’ultima giornata per ottenere qualcosa di importante”.

Lei però è uno dei giocatori maggiormente utilizzati da Mister Cotroneo non comincia a sentire la stanchezza di una stagione così pesante?: ”    Personalmente sto facendo fatica mentalmente, ma fisicamente ci sono. Devo riuscire ad entrare di più in partita e sono sicuro che con le partite più importanti vi riuscirò e bene. Anche l’arrivo di Joelson non mi condizionerà in quanto sarà il Mister a fare le scelte finali e noi giocatori dobbiamo solo farci trovare tutti pronti come sta facendo Rigamonti che quando entra fa gol”.

Forse le è tornato il vizio di dribblare un pò troppo:“Si può essere vero e di questo ne ho parlato con il Mister,  ma penso che dalle prossime partite tutto tornerà alla normalità. E’ anche vero che nel girone di ritorno abbiamo subito molte meno reti e questo anche all’apporto da tutta la squadra, compresi noi attaccanti”.

Poi è il turno di un giovane, Di Gioia, che da inizio stagione è cresciuto molto in termini di gioco, di qualità e di apporto alla squadra: “Il nostro reparto, il centrocampo, è molto solido che regge anche quando vi sono molte assenze, magari a volte non tutti i 90 minuti come contro la Castellana dove ci siamo abbassati un pò troppo, anche se alla fine l’importante era portare a casa i tre punti”

“Personalmente – prosegue Di Gioia – sto molto bene, per me è un buon periodo spero di continuare così. Sono sontento di essere arrivato a Lecco anche se qui la pressione è molto alta sotto tutti i punti di vista, Lecco è diversa da qualsiasi altra piazza, ma noi in settimana siamo tutti sereni e giocheremo le prossime partite come sappiamo. Poi tra noi giovani c’è molta armonia, siamo molto uniti con la giusta competizione per dimostrare al Mister che siamo pronti a giocare e che si giochi o meno si lavora testa bassa e via”.

Dal “Bione” arriva qualche buona notizia: Alessandro Rigamonti, uscito malconcio dalla partita di domenica, quest’oggi ha effettuato solo lavoro atletico per testare le condizioni del ginocchio infortunato, ricevendo qualche risposta positiva dall’arto. Anche CapognaBaldo hanno lavorato a parte (l’attaccante praticamente solo in palestra, ndr), visto che non sono in perfette condizioni fisiche, mentre Frattini sta gradualmente incrementando i carichi di lavoro per rientrare a pieno regime. Il centrocampista, in particolare, soffre per l’infiammazione alla cicatrice del muscolo strappatosi a inizio stagione e domani svolgerà una serie di terapie per superare il problema.
Sempre fuori causa Lino D’Onofrio, fermo per uno strappo muscolare, che si è limitato a correre in linea retta per circa mezz’ora.

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/DB_VIDEO/VIDEO_CALCIO/2014_2015/Capogna_Di_Gioia_10032015.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” /]

 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912