Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Bizzozero: “Per Joelson tutto rimandato a giovedì, ma sono fiducioso”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 6 minuti

Per quanto riguarda la vicenda Joelson notizia dell’ultima ora è che l’incontro previsto per oggi in Prefettura a Bergamo è stato rimandato a giovedì e Bizzozero spiega così la situazione: “Sono molto fiducioso anche se l’incontro previsto per oggi è rimandato a giovedì. Però Joelson ormai ha scontato la sua pena e non vedo perchè non gli si possa riconoscere la cittadinanza, abbiamo tutte le carte in regola per vedere un lieto fine”.
Un po’ meno fiducioso lo stesso Joelson, visibilmente arrabbiato e che ha commentato la vicenda con un laconico: “E’ dura, ma ci proviamo.”

Bizzozero è irrefrenabile ed infatti sta lavorando anche sulla ristrutturazione dello stadio: “Oggi sto lavorando sul progetto di copertura della Curva Nord, sono qui a Lecco con l’architetto per valutare la fattibilità dei lavori e anche su questo sono molto fiducioso”.
Lo stesso architetto, Stefano Barbato di Nova Milanese, ha illustrato brevemente la sua idea: “Il settore verrebbe coperto tramite una struttura metallica di facile installazione, su cui si apporrebbe il logo della società nella parte soprastante. Tutta la zona alta, delimitata dai parapetti grigliati, inoltre, si potrebbe ricoprire con dei panelli raffiguranti le immagini storiche della Calcio Lecco, un po’ come avviene allo Juventus Stadium di Torino. Ho già in mano le planimetrie, da cui partirò per realizzare graficamente il tutto, mentre il 26 marzo (giorno di Italia-Svizzera, ndr) m’incontrerò con il sindaco Brivio per discutere burocraticamente questo progetto.”

Un giocatore fondamentale per questo finale di stagione è l’ormai pressoché recuperato portiere Frattini: “Sì penso di aver pressochè recuperato completamente, devo solo sistemare un po’ il calcio di rinvio. Ormai è dal 7 di dicembre contro l’Olginatese che sono fermo. Ho una gran voglia di rientrare, per il momento ho dato la mia disponibilità ed ora devo cercare di mettermi in mostra e di giocarmela con Pellegrinelli. In porta sto bene”

Come vede il campionato alla luce degli ultimi risultati? “Dopo i risultati di domenica dobbiamo crederci ancora di più, siamo a meno cinque con una partita in meno ed a questo punto ognuno faccia i suoi ragionamenti”.

Chi tra Castiglione, Seregno e Lecco è obiettivamente favorito? “Non mi voglio sbilanciare, è un campionato è strano e può succedere ancora di tutto, però il Lecco c’è. Domenica ho visto molto bene i miei compagni perché ci abbiamo creduto fino all’ultimo, abbiamo vinto 1 a 0 negli ultimi minuti, un po’ come il Castiglione”.

Che aria tira nello spogliatoio? “C’è ancora più voglia di far bene, vogliamo giocarcela fino in fondo con tutti. Poi abbiamo un Mister molto bravo che ci tiene sempre sul pezzo, carichi al punto giusto e concentrati, per cui c’è molta fiducia”.

Poi è il turno di Bugno, giocatore sempre più fondamentale: “L’importante è aver vinto, essere riusciti ad accorciare il distacco, non aver preso gol, soffrire quando c’era da soffrire. Ma tutto questo l’abbiamo già dimenticato e stiamo già pensando al Pontisola nel cui fila gioca il capocannoniere, un certo Pedritti, Bergamini che tutti conosciamo. Insomma una formazione forte di cui conosciamo i valori e poi a noi ci mancherà Tignonsini, una figura molto importante per noi”

Quindi potrebbe ricoprire il ruolo di centrale? “Questo lo decide il Mister, non lo so, noi pensiamo a giocare una partita che sarà molto difficile. Non penso alla situazione personale, ma alla squadra che sta lavorando partita dopo partita, una stagione molto lunga, lo spirito di spogliatoio, sempre unito e pronti a giocarcela con tutti”.

“Sono sicuro – conclude Bugno – che possiamo fare qualcosa di importante, ma questo è presto per dirlo, ma guadagnarsi punto su punto ogni domenica. Sono contento di essere rimasto a Lecco ed il segreto di questo è lo star bene con i compagni”.

Sul campo hanno lavorato a parte Stefano Tignonsini, che domenica sarà squalificato, e Luca Baldo. Quest’ultimo ieri ha fatto rompere la cicatrice che gli dava noia e questa mattina ha lavorato in piscina, mentre da domani dovrebbe provare a rientrare in gruppo. Allenamento a parte anche per Lino D’Onofrio, che sta iniziando a forzare per rientrare in vista del rush finale. L’allenamento è stato diviso in due parti: una dedicata alla parte atletica e una al possesso palla. A concludere l’allenamento è stata la classica partita tra “vecchi” e giovani, con i primi usciti vincitori sui secondi. Il clima, in sintesi, è molto buono: la squadra ha capito di poter arrivare fino in fondo a questo campionato e ripongono molta speranza verso i tifosi e nella loro massiccia presenza con PontisolaCastiglione al “Rigamonti-Ceppi”.

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/DB_VIDEO/VIDEO_CALCIO/2014_2015/News-17-03-2015.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” /]

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912