Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Cotroneo: “Non tutto è perduto, crediamoci!”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Leggi Villafranca, la classifica del girone B di Serie D e pensi che quello del “Rigamonti-Ceppi” sia un match a senso unico, dall’esito quasi scontato. La superficialità nel calcio non ha mai portato a risultati positivi e, difatti, i veronesi sono uno dei peggiori avversari da incontrare in questo momento: con 15 punti nelle ultime 7 uscite (4 vittorie e 3 pareggi, media 2,14) i veronesi sono infatti una delle squadre più in forma del campionato e si sono rilanciate pesantemente verso la zona salvezza, distante un solo punto. I blucelesti, dal canto loro, arrivano alla partita dopo la mazzata di Olginate, con quattro squalificati “pesanti” (Tignonsini, Vignali, Buonocunto e Bugno), l’assenza di Baldo e una situazione ambientale che si è visibilmente incrinata.

“Purtroppo spesso dopo le sconfitte o le prestazioni negative abbiamo fatto danni a livello di squalifiche – spiega Cotroneo – ed è un difetto della squadra. Domenica chi giocherà dovrà fare meglio, perchè nulla è compromesso e speriamo nella malasorte per il Castiglione.”

Certo è che i sogni promozione si sono quasi dissolti: “Noi dobbiamo arrivare almeno secondi e quindi far punti sul Seregno, che poi riposerà e infine troverà il Castiglione. La seconda piazza ci permette di fare la domanda di ripescaggio e, nel prossimo campionato, di disputare la Coppa Italia di Serie C.”

Un pensiero sul Villafranca: “Noi abbiamo battuto il Ciliverghe che era nella stessa situazione, ma domenica ci mancheranno quattro giocatori importanti, anche se speriamo sempre di fare bene.”

Anche il futuro sembra essere più incerto per il tecnico calabrese: “Sono discorsi che dovrà fare la società, con cui ci troveremo con calma e tranquillità a fine stagione, dopo i playoff. Sono stato benissimo in un anno e mezzo, abbiamo tanti punti anche se potevamo comunque far meglio: ci stiamo mangiando le mani perchè il Castiglione ci ha lasciato delle occasioni.”

Sotto accusa negli ultimi tempi è stata messa la condizione atletica, problema di cui non sembra aver risentito Niccolò Pupeschi, sempre tra i migliori in queste uscite: “Penso che arrivati a questo punto della stagione quello che hai nelle gambe te lo porti fino al termine, è difficile poter migliorare la brillantezza. Essendo arrivato ad ottobre all’inizio ho fatto più fatica, ma adesso sto meglio: ora si vince con cuore e testa.”

Contro il Villafranca il terzino toscano sarà un “vecchio del ’91”, situazione quasi paradossale: “Non mi sono mai sentito giovane da quando gioco, ho sempre cercato di dare il mio contributo come se fossi un fuorietà. Domenica saremo pochi “over” disponibili per la mancanza degli altri, ma penso e spero di dare il mio contributo come faranno anche i giovani.”

Certo è che il rischio di fare una figuraccia è concreto: “Il rischio c’è sempre, ora la cosa più importante è rimanere concentrati perchè loro si devono salvare e vengono per vincere. Dobbiamo comunque disputare una partita dignitosa e fare il nostro massimo, anche se dopo Olginate il primo posto sembra essere più lontano. Non dobbiamo mollare, per far peggio c’è sempre tempo.”

Sull’altalena, quest’anno, ci è salito anche Alessandro Rigamonti, sempre in procinto di esplodere ma mai definitivamente consacrato come titolare: “Anche domenica – spiega – non sono sicuro del posto perchè magari il mister opterà per altre scelte, ma è ovvio che spero di esserci nei primi 11.”

Sul piano personale il campionato può comunque ritenersi soddisfacente: “Ho avuto un buon periodo nell’andata e nelle prime del ritorno, poi ho cominciato a giocare meno e, di conseguenza, a segnare con minore regolarità. La stagione è comunque positivissima: 9 gol alla mia età li hanno fatti in pochi a Lecco.”

Nel periodo d’oro di “Riga” non sono mancati osservatori dalle categorie superiori: “Nessuno mi ha fatto sapere niente, poi vedremo cosa succederà a fine campionato. Per ora, ripeto, non so nulla e penso solo al Lecco.”

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912