Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Cotroneo: “Ci siamo fatti del male da soli”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

E’ veramente un peccato aver buttato un campionato che sembra va alla portata di questo Lecco. E’ vero che all’inizio del campionato non si era sicuri di arrivare a giocarci la prima posizione di classifica a poche giornate dalla fine, ma visto che il Lecco è riuscito ad arrivarci, perchè non tentarle tutte per farcela.

Il tutto è iniziato da quel maledetto gol preso al 47° del primo tempo a Sesto San Giovanni che ha sancito la rimonta dei sestesi. Se il Lecco avesse vinto quella partita il finale di campionato avrebbe avuto probabilmente tutta un’altra storia.

Però, nonostante quella sconfitta, il Lecco ha avuto ancora l’occasione per rientrare, visto che il Castiglione ha pareggiato 4 delle ultime cinque partite, ma l’ha sciupata ad Olginate e poi oggi contro il Villafranca. Ormai è giunto il momento di archiviare questo campionato, non pensare ai play od ad altri eventuali ripescaggi. Voltare pagina e basta.

“Sono molto deluso – esordisce Daniele Bizzozero – , questa era una partita che poteva ridare la speranza e invece ora dobbiamo stare attenti al secondo tempo. Io non avrei mai fatto tirare il rigore a Capogna, ma in panchina non ci sono io. Ormai penso che si debba archiviare questo campionato, non dobbiamo buttar via quello di buono fatto quest’anno, fra quindici giorni mi metterò già all’opera per rinforzare la squadra per la prossima stagione. L’assurdo è che dopo quello che è successo a Sesto abbiamo avuto ogni domenica l’opportunità per ridurre le distanze col Castiglione e non ci siamo riusciti, penso di sapere di chi è la colpa. In questi due mesi avevamo il campionato in mano e non siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Dopo un anno a Lecco ho capito cosa non funziona e degli errori di questa stagione ne farò tesoro per migliorare per la prossima stagione”.

“A parte il rigore sbagliato – interviene Mister Rocco Cotroneo – , che doveva batterlo Cardinio in quanto il rigorista era lui, ma aveva una botta al piede e così è toccato a Capogna, se avessimo vinto non c’era nulla da dire. Per quanto riguarda il gioco improntato su palla lunga per Capogna ho dovuto adottare questo sistema perchè non aveva uomini di qualità a centrocampo”.

Però oggi difesa imbarazzante: “Quando ho ripetuto per tante volte che Tignonsini è uno che parla in campo, chiama le posizioni un motivo c’era. Noi le cose le prepariamo prima della partita, se poi in campo ci si perde in altre cose è evidente che poi prendi il gol. Oggi, a parte il modo in cui abbiamo preso il secondo gol, non mi sento di criticare la mia difesa”.

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/DB_VIDEO/VIDEO_CALCIO/2014_2015/gara_34_interviste.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” /]

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912