Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, parla il D.S. Cappelletti: “Presente, futuro e settore giovanile: ecco cosa faremo”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

A obiettivo, quello della promozione diretta, svanito e in attesa di scendere in campo per difendere con le unghie con i denti il secondo posto, a prendere la parola in casa Calcio Lecco 1912 è il direttore sportivo Gigi Cappelletti, un vecchio lupo bluceleste abituato a vivere le ambizioni e le turbolenze di una piazza inimitabile, quantomeno in Serie D. La stagione ’88-’89 rappresentò per lui, fresco di addio al calcio giocato, quella del debutto nelle gerarchie dirigenziali di una società e, di certo, la piazza lecchese gli regalò emozioni tra di loro contrastanti e un ripescaggio in C2 nella seconda annata.

E’ proprio da questo punto, quello dell’ipotesi ripescaggio ventilata anche in questi giorni, che abbiamo introdotto la nostra intervista al “Rigamonti-Ceppi”: “Difendere il secondo posto è vitale se vogliamo cercare il salto di categoria in tutti i modi – spiega Cappelletti – sarebbe il giusto riconoscimento ad un ottimo campionato.”
Non sono mancate le critiche (anche) nei suoi confronti, soprattutto dopo il quasi immobile mercato invernale, che ha portato in dote i soli PellegrinelliBandini: “E’ una critica che accetto e che forse merito, ma per lungo tempo abbiamo aspettato cose che non sono avvenute (leggasi grazie a Turati e Bertani, ndr), mentre nè MeiRonchettiJoelson sono stati elementi cui siamo riusciti ad arrivare, seppur per motivi diversi.”

Classe 1947, il ds per la nuova stagione sta varando anche un progetto legato al settore giovanile esteso alle categorie AllieviGiovanissimi, oltre alla Juniores che quest’anno ha dato grosse soddisfazioni seppur in condizioni tutt’altro che semplici: “I problemi legati a Parolini (letteralmente sparito a dicembre) e alla ristrettezza della rosa sono stati superati da dei ragazzi strepitosi, cui va tributato il giusto applauso per quanto fatto.” La corsa dei ragazzi di Marzorati si è fermata al primo turno dei playoff lo scorso sabato dopo la sconfitta (0-1) contro la Caronnese.
Quali le maggiori problematiche legate alla creazione delle altre due squadre: “Vanno ricercati staff di livello, giocatori, ma soprattutto dobbiamo confrontarci con infrastrutture inadeguate a quanto pensiamo. Un solo campo sintetico al “Bione” ci permetterebbe di fare moltissimo.”

Un progetto che verrà portato avanti dallo stesso Capelletti? “Non lo so, a fine anno ci siederemo intorno ad un tavolo e discuteremo sul da farsi.”

[hana-flv-player video=”http://www.leccochannel.tv/DB_VIDEO/VIDEO_CALCIO/2014_2015/News-30-04-2015.mp4″ width=”400″ description=”” player=”5″ autoload=”true” autoplay=”true” loop=”false” autorewind=”true” /]

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912