Seguici

Basket

Il Basket Lecco vince ancora, ma l’ostacolo da superare è il Bione

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

A furia di vincere, al fatto che ci sia ancora tanto lavoro da fare non baderà più nessuno. A parte l’ironia, il precampionato del Basket Lecco sta assumendo sempre più contorni positivi, con un’unica, grande preoccupazione extracampo: il palazzetto.

Mercoledì pomeriggio i blucelesti sono riusciti a imporre la propria legge anche all’Alto Sebino, formazione di Costa Volpino, prossima avversaria nel girone B di serie B. Risultato finale 80-75, con i ragazzi di coach Massimo Meneguzzo in grado di chiudere avanti tre parziali su quattro (28-20, 17-12, 19-17) perdendo, se così si può dire, soltanto il secondo (16-26). Il Lecco ha messo in campo ancora una volta le proprie armi, corsa e intensità, provando a sporcare le giocate avversarie sotto canestro, ma difettando un po’ al tiro. Questo non ha impedito a Mascherpa, Piunti e compagni di mettere in cascina 80 punti, così come accaduto anche nelle precedenti tre amichevoli (di cui una con Varese, altra formazione di B).

«Vincere aiuta a vincere ed è buono per il morale – spiega il direttore generale Enrico Ragnolini – ma per ora la preoccupazione non è sulla squadra, quanto sulla possibilità di disputare il campionato a casa nostra, al Bione (che al momento non è omologato, ndr). Confidiamo che tutte le parti, Comune di Lecco, ente gestore e Federazione trovino la soluzione ideale per giocare dove ci spetta di diritto. Vorrei che la preoccupazione mia fosse la stessa di chi ha a cuore le sorti del basket lecchese».

Sul piano tecnico, Ragnolini è stupito in positivo dall’energia della squadra. «Abbiamo bisogno di verificare cosa succederà durante la stagione, perché molti non hanno mai vissuto un campionato nazionale. Ma la sfida ci piace: capire quanto questi ragazzi possano imparare e stare a un livello alto come la serie B».

C’è qualcuno che ha impressionato più di altri? «Conoscevo Giacomo Siberna e Jacopo Balanzoni avendoli visti nelle rappresentative lombarde; il primo ha carattere e doti tecniche non indifferenti, mentre Balanzoni ha i movimenti che servono alla squadra».

Nel frattempo è stata annullata l’amichevole di sabato contro la Carpe Diem Calolzio, appuntamento che tutti aspettavano con ansia vista l’accesa rivalità sportiva tra i due club. Nessuno motivo particolare, soltanto una concomitanza di impegni.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket