Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, dicembre si avvicina: che mercato sarà?

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

25 luglio 2015: la Calcio Lecco 1912, di ritorno dal ritiro di Cavalese, si presenta a tifosi e città in una piazza Garibaldi vestita a festa tra grandi proclami, ambizioni rinnovate e una rosa profondamente con nomi di grande cabotaggio.
Nelle fila dei blucelesti sono arrivati giocatori di spessore come Crotti, Joelson, Turati, França e De Angeli, sono stati aggiunti validi elementi come LazzariniPergreffi, sono stati confermati tanti dei protagonisti reduci dalla precedente stagione come Cardinio, BaldoVignaliRedaelliDi Gioia.
Sulla carta sembra poter essere una squadra in grado di ammazzare il campionato e le aspettative vengono confermate la settimana successiva nel Primo Turno di Coppa Italia disputatosi a Caserta, dove i blucelesti cadono solo al 105′ (in dieci uomini, ndr) contro l’attuale capolista del girone C di Lega Pro.
Insomma, le premesse sono ottime, PiacenzaSeregno sembrano essere un gradino sotto, l’amichevole vinta contro l’Inter il 3 settembre e il roboante successo contro la Varesina all’esordio (4-1) danno l’idea di un en-plein di scommesse vinte, Zanetti su tutte.

18 novembre 2015: le ambizioni non sono svanite, ma i dieci punti di distacco dall’inafferrabile capolista Piacenza hanno fatto parzialmente scemare il consueto entusiasmo di inizio stagione. In nessuno nei nove gironi di Serie D la capolista ha tenuto lo stesso passo degli emiliani, nemmeno il Parma da cui gli stessi biancorossi sono stati divisi per non mettere troppi galli nello stesso pollaio.
Dal canto loro i blucelesti hanno palesato delle incertezze fatali, che hanno portato al prematuro esonero di mister Zanetti: alcuni nuovi arrivi hanno fin qui sostanzialmente steccato, altri sono stati massacrati dagli infortuni, altri hanno sorpreso e altri ancora sono stati in linea con le aspettative.
Dicembre è vicino: Luciano De Paola, il patron Daniele Bizzozero e tutto lo staff dirigenziale bluceleste qualche necessario movimento sul mercato lo faranno per sistemare quanto non funziona all’interno del gruppo.

DIFESA – Redaelli è stato “ripescato” nell’ultima gara contro la Virtus Bergamo, ha dato il suo gran bel contributo e a questo punto potrebbe decidere di rimanere per giocarsi le sue carte, Bugno ha la fiducia del mister, Pergreffi è l’unico intoccabile visto il rendimento importante che ha avuto fin qui; tra i casi un po’ più spinosi c’è quello di De Angeli (si vocifera di un infortunio diplomatico, lui smentisce), mentre Turati questa o la prossima settimana tornerà tra i disponibili dopo l’infezione alla gamba destra.
Tra i portieri e la batteria di giovani terzini potrebbe arrivare un classe ’97 per rimpolpare l’organico, mentre si valuteranno anche le condizioni di Fratus.

CENTROCAMPO – Baldo, VignaliDi Gioia sono pilastri imprescindibili della mediana, anche se da sempre sono nelle mire del SeregnoCrotti ha faticato moltissimo fin qui ma avrà ancora delle chance, Espinal sta pagando il ritardo di condizione e si deciderà cosa fare dopo aver monitorato la sua eventuale crescita.

ATTACCOFrança e Cardinio sono state le stelle più luminose del reparto e le pretendenti dovranno guardare altrove per rinforzarsi (anche sul lecchese il Seregno con Cotroneo un tentativo lo farà di certo), Ronchi si è dimostrato un ottimo esterno e non è in dubbio la sua conferma in bluceleste.
Come detto anche per De Angeli, anche per Joelson si è parlato di una “chiamata fuori” dopo l’ennesima panchina in vista: l’infortunio l’ha penalizzato, De Paola sembra non vederlo tra i titolari e quindi il brasiliano potrebbe migrare verso altri lidi; nel caso, si procederà con l’innesto di un nome importante per sostituirlo.
Infine, Rigamonti è un patrimonio della società ma si deciderà con il ragazzo cosa fare per il suo futuro.

Mancano ancora due settimane e tre partite al “gong” d’inizio mercato, ma c’è odore di cambiamento tra i blucelesti: nessuna rivoluzione in vista, sia inteso, ma qualche “big” potrebbe lasciare la sponda orientale del Lago.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912