Seguici

Calcio Lecco 1912

Lecco, il distacco dal Piacenza nasce in casa: 10 punti in meno!

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

La classifica del Lecco lo dice chiaramente: i quindici punti di divario dal Piacenza capolista sono tanti, troppi, così come troppi sono i punti lasciati dai blucelesti tra le mura amiche. Nel campionato in corso, il Lecco ha pareggiato ben sette volte al Rigamonti Ceppi: nessuna squadra, a parte Fiorenzuola e Caratese – non certo formazioni di vertice – ha fatto peggio.

Non è neppure consolante l’imbattibilità casalinga, perché i tanti segni “X” non hanno permesso alla squadra di Zanetti prima e De Paola poi di tenere il passo, seppure straordinario, degli emiliani. Il contrasto fra le due rivali è stridente: 40 punti (13 vittorie e 1 pareggio) per il Piacenza al Garilli, 27 per il Lecco al Rigamonti Ceppi (7 successi e 6 pareggi); con una partita in meno disputata, la differenza virtuale è comunque di 10 punti. Se Bugno e compagni avessero fatto sempre bottino pieno, come si chiede a una candidata alla Lega Pro e in uno stadio meraviglioso come quello cittadino, il distacco sarebbe ancora oggi colmabile, considerando inoltre lo scontro diretto che il prossimo 24 aprile si giocherà ai piedi del Resegone.

Analizzando i pareggi blucelesti in casa, si può notare la classifica non irresistibile delle rivali: Pontisola (2-2), Seregno (1-1), Grumellese (1-1), Monza (3-3), Olginatese (1-1), Fiorenzuola (1-1). Partite che, per come si sono svolte, hanno lasciato più di un rimpianto.

Interpellato sul perché del diverso rendimento tra casa e trasferta (dove, con un match in più, sono stati raccolti 28 punti contro i 30 del Piacenza), mister Luciano De Paola ha così risposto: «È vero, c’è un bel gap, ma noi due o tre partite le abbiamo macchiate con episodi incredibili, ci siamo praticamente fatti gol da soli. Con un’attenzione diversa avremmo potuto portarle a casa. Forse ci manca proprio un po’ di attenzione in più nei dettagli, nei momenti topici della partita. Ma ai ragazzi non posso dire nulla, stiamo lavorando bene e credo che quanto sta facendo lo schiacciasassi Piacenza ci stia un po’ oscurando».

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912