Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio, le decisioni del giudice sportivo dopo Lecco-Seregno

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura < 1 minuto

Si aprirà con ritardo il prossimo campionato di Fabio Cardinio, che dopo l’espulsione rimediata con il Seregno è stato squalificato per tre giornate dal giudice sportivo. Pena decisamente esagerata stando a quanto dichiarato dal giocatore, che ha si ammesso di aver alzato i toni con il direttore di gara, ma ha comunque alleggerito la propria posizione portando alla luce episodi più gravi. Squalificato a settembre lo sarà anche Paolo Vignali, ammonito e già in diffida, mentre il Lecco dovrà pagare 700 euro di multa per il materiale pirotecnico utilizzato dai tifosi durante la gara.

A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA
Euro 700,00 CALCIO LECCO 1912 S.R.L. Per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato nel settore loro riservato 4 petardi e 5 fumogeni. Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico impiegato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
CARDINIO FABIO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)
Espulso per avere rivolto espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara, alla notifica del provvedimento disciplinare reiterava la condotta.

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (II INFR)
VIGNALI PAOLO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912