Seguici

Basket

Basket Lecco, Tallarita: «Mercato eccellente. Il Bione? Aspettiamo i lavori»

Tallarita
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

«Dobbiamo salvarci, ma se dovessimo trovarci a lottare per qualcosa in più, di certo non ci nasconderemmo».
Il presidente Antonio Tallarita un po’ si nasconde, e allo stesso tempo è battagliero: il Basket Lecco allestito in questa campagna estiva può giocarsi le sue carte nel prossimo campionato di serie B.
Persi Mascherpa, Piunti e Dagnello, il sodalizio bluceleste ha innestato Spera, Peroni, Fumagalli, Pongetti e Quartieri, confermando Todeschini, Siberna e Balanzoni. Un roster di primo livello, completato da qualche giovane, in mano a un grande allenatore come Massimo Meneguzzo. Rispetto alle pur ottime ultime due stagioni, il salto di qualità nelle intenzioni è tangibile.
«Non abbiamo l’obbligo di centrare la promozione – spiega Tallarita – ma ci siamo bene attrezzati. Credo che il rapporto qualità-prezzo dei giocatori ingaggiati sia eccellente: sono ragazzi di valore, tutti affamati di riscatto, e vogliono raggiungere traguardi importanti. Per noi è il massimo, ed è ovvio che toccherà all’allenatore e alla società valorizzarli, come abbiamo sempre fatto in passato».
Per concentrarsi soltanto sul campo, però, il Basket Lecco ha la necessità di risolvere proprio il problema del… campo. I lavori a parquet e spogliatoi del Bione non sono ancora partiti, ma Tallarita auspica che la situazione si sblocchi a breve. «Sono in contatto con gli assessori comunali allo Sport, Stefano Gheza, e ai Lavori pubblici, Corrado Valsecchi, per riuscire a fare tutto nei tempi previsti. Attendo una risposta a breve, perché il 18 agosto inizieremo la preparazione e sarebbe opportuno cominciarla con il Bione già adeguato, altrimenti correremmo il rischio di inficiare l’inizio del campionato di serie B, a ottobre».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket