Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, guarda un po’ chi si rivede: Cala arrestato con banconote false

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

“Correva l’anno” 2012, precisamente il mese di luglio. Era una giornata uggiosa quella che accompagnò l’arrivo di Joseph CalaLecco. Arrivato in treno dalla sua Mondragone, l’italo-americano sbarcò in stazione e portò con sè un metaforico scatolone: al suo interno vi erano 40 giorni, quelli passati al “Rigamonti-Ceppi”, fatti di nottate passate a dormire nell’infermeria, promesse di calcio rivoluzionario, illuminati inglesi convocati per una squallida conferenza stampa, alberghi sottomarini, la quotazione al Nasdaq, fughe da stampa e tifosi, oltre a una quantità innumerevole di piccole cose su cui si potrebbe scrivere un libro.
Joseph Cala se ne andò da Lecco il 31 agosto 1912 con la valigia e il portafogli più pieni di quando vi arrivò, ma il tempo non ha cancellato quello spezzone di tristissima storia bluceleste.

Ora, dopo qualche anno di silenzio, è tornato a far parlar di sè: nel pomeriggio di mercoledì è stato infatti arrestato a Bologna perchè ha tentato di pagare in un bar con delle banconote false.
“Nel pomeriggio di ieri personale della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento di Polizia Ferroviaria per l’Emilia Romagna – si legge in un comunicato diramato dalle FdO – ha tratto in arresto un cittadino italo–statunitense, classe 1960, per spendita di banconote false all’interno del “Bar Vita” del piazzale Ovest della stazione di Bologna. Il soggetto aveva tentato di pagare la propria consumazione con una banconota dapprima da 100 e poi da 50 euro. Realizzato che la barista stava effettuando il controllo di genuinità, ne aveva chiesto tuttavia la restituzione, pagando con moneta spicciola, per poi allontanarsi dal locale.

“Sfortunatamente per lui – continua – la cassiera gli aveva restituito un’altra banconota da 50, salvo accorgersi subito dopo, da una verifica, che quella consegnatale dall’uomo per pagare il caffè era falsa. La dipendente dell’esercizio di ristorazione richiedeva a questo punto l’intervento della Polizia Ferroviaria, che riusciva a rintracciare in breve tempo il cliente; l’uomo al controllo veniva trovato in possesso, all’interno del proprio trolley, di circa 6.000 euro di banconote false da 100 e 50 euro, e conseguentemente arrestato. Lo stesso sarà processato stamattina con rito direttissimo”.

“Bentornato”, Joseph, quasi quasi ci mancavi.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912