Seguici

Calcio Lecco 1912

Lecco choc: dopo il litigio al campo, Bertolini lascia l’incarico

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

L’ufficialità ancora non c’è, ma l’avventura di Alberto Bertolini sulla panchina del Lecco è già finita. O meglio: non è mai davvero cominciata, confinata allo spazio di tre allenamenti.
A meno di tre giorni dalla sua presentazione come successore dell’esonerato Stefano Cuoghi, stando a fonti attendibili “Bebeto” avrebbe già maturato la decisione di non tornare, dopo il pesante alterco avuto nel pomeriggio di oggi al campo di allenamento del Lambrone con Paolo Battocchi.
Per il mister di Morbegno, lontano anni luce dal modus operandi dell’attuale “dirigenza”, sarebbero venute meno le condizioni ideali per lavorare in tranquillità e in piena autonomia.
Il Lecco, sul fondo della classifica di Serie D e dilaniato da situazioni societarie ambigue e inaccettabili, subisce un colpo gravissimo: non solo dal punto di vista tecnico, poiché lascia la squadra senza una guida (e con gli strascichi psicologici, oltre che una tensione palpabile, di quanto avvenuto oggi) a meno di 48 ore dal delicato match contro il Levico, ma anche morale. I tifosi e l’ambiente si affidavano a Bertolini soprattutto per il suo glorioso curriculum bluceleste, per la preziosa conoscenza e l’amore verso un “sistema” che, purtroppo, negli ultimi mesi è inquinato dall’interno.
Il tempo dirà se Bertolini ha preso la decisione giusta, ma in questo momento sarebbe difficile affermare il contrario.
La situazione in casa Calcio Lecco è talmente complicata e paradossale, che il fatto che in questo momento non ci sia un allenatore passa in secondo piano. I problemi sono molto più in profondità.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912