Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, prosegue la farsa. De Gaetano: “Sono orgoglioso del mio compito”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Una farsa senza fine. Questo è quello che stanno vivendo tifosi e addetti ai lavori della Calcio Lecco 1912 in queste ore dopo “l’allontanamento” di Bertolini dalla panchina bluceleste. La mattinata del “Rigamonti-Ceppi”, che vi abbiamo in parte già descritto, si è svolta tra l’allenamento della squadra, guidato da De Gaetano con i “consigli” di Paolo Battocchi, e i tifosi (una ventina) che si sono trovati dalle 10 fuori dallo stadio per saperne di più su quanto accaduto ieri. Assente, invece, Tiziano Gonzaga.

Silenzio tombale dall’interno della sede fino alle ore 12, orario in cui l’addetto stampa Maglieri ha accolto tutti (giornalisti e non) per la conferenza stampa di presentazione alla gara tra Calcio LeccoLevico Terme, che domani (ore 15, ndr) andrà in scena proprio allo stadio comunale. Un quarto d’ora surreale, in cui Marzio De Gaetano, tecnico in pectore, ha voluto parlare di calcio a una platea che invece chiedeva lumi e spiegazioni per quanto successo venerdì pomeriggio al “Lambrone” di Erba. Il tecnico della Juniores si è limitato a dire che ha ricevuto l’incarico “ieri pomeriggio, non so cosa sia successo prima con Bertolini. Di certo c’è che sono orgoglioso di essere stato scelto per ricoprirlo.”

Già, peccato che nella rifinitura l’allenamento sia stato più volte interrotto dal dirigente (così lo certifica l’allenatore) affinché potesse conferire con De Gaetano stesso sulla formazione che domani scenderà in campo: “Accetto i consigli di tutti – spiega – ma l’undici di domani lo sceglierò io”. Non sembrano pensarla così i tifosi, che hanno messo in dubbio la sua posizione con una campagna social sugli allenatori portatori di sponsor, male purtroppo ormai diffusosi a macchia d’olio nel calcio.

articolo-corrado-valsecchi-roberto-nigrielloChiusa la conferenza-farsa, in sede è arrivato anche l’assessore comunale Corrado Valsecchi, accompagnato dai carabinieri e dal consigliere Nigriello, che ha interloquito con Maglieri prima e i tifosi poi, assicurando nuovamente che le istituzioni stanno facendo il possibile che non permettere che la situazione vada alla deriva totale. Di diverso avviso i supporter, che hanno contestato un certo immobilismo ai rappresentati di Palazzo Bovara.
“Davvero volete il fallimento della società?”, ha chiesto l’assessore ai tifosi, che semplicemente vorrebbero solo un po’ di chiarezza. Questa sconosciuta.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912