Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Parravicini non si allena: sarà addio? I dettagli sulla sentenza

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Potrebbe perdere un’altra pedina la Calcio Lecco 1912, che questa mattina ha ricevuto il verdetto dalla Camera di Consiglio del Tribunale in merito alle tre istanze di fallimento presentate nelle ultime settimane. Il collegio ha concesso l’esercizio provvisorio alla società di via Don Pozzi e ha affidato il ruolo di curatore fallimentare al commercialista locale Mario Motta: dopo le prime indagini, è emerso che avrà ora circa due settimane di tempo per “coprire” monetariamente le garanzie cartacee presentate dall’avvocato Corengia per conto dell’amministratore Sandro Meregalli e garantire l’effettiva mantenibilità del “privilegio” concesso”. Si tratta di, ma il dato va sempre preso con le molle, 30mila euro all’incirca per chiudere la stagione: pena, la definitiva chiusura della “baracca” e conseguente messa all’asta di marchiotitolo sportivo. Un’annata che, va detto, si dovrebbe portare avanti perlopiù con i giovani giocatori rimasti in rosa e, possibile ma tutt’altro che sicuro, alcuni elementi di maggior esperienza che Motta consentirebbe di tesserare previo mantenimento della spesa nel budget messo a sua disposizione.

Un’amministrazione controllata che sembra portare lontano da Lecco anche Nicolas Parravicini, la pedina citata ad inizio articolo, quest’oggi non allenatosi al “Rigamonti-Ceppi” sotto la guida di Zamboni, allenatore in pectore vista l’assenza di mister Stefano Cuoghi causa malattia. L’effettivo trasferimento a Dro per la prossima gara in trasferta, in programma per il giorno dell’Immacolata concezione, non è garantito al 100%. Saranno allenatore e squadra a decidere se recarsi o meno in terra trentina, forse a loro spese, forse “foraggiati” da qualche benefattore.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912