Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio, Lecco 1-2 Pro Patria: la fotogallery del match

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Non basta al Lecco un primo tempo perfetto per avere ragione della neovicecapolista Pro Patria, uscita dal “Rigamonti-Ceppi” a pancia piena nonostante sia stata messa alle corde dai giovani blucelesti, aggressivi e volitivi oltre che tatticamente superiori nella prima frazione. I bustocchi, forse già concentrati sulla gara di domenica contro il Monza, vengono messi sotto dallo splendido tracciante di Malvestiti, ma nella ripresa usufruiscono di vari vantaggi arbitrali e ribaltano la gara con la doppietta del giovane esterno Piras. Ai blucelesti, che recriminano per un fuorigioco in occasione della seconda rete e per un rigore non assegnato a Cannataro, ma non solo, rimane l’amaro in bocca per non aver capitalizzato quanto di buono prodotto. Ora la sfida contro il Bolzano, che ha il sapore di un vero e proprio spareggio.

Calcio Lecco 1912 1-2 Pro Patria (1-0)

Calcio Lecco 1912 (4-3-3): Salvatori; Marcone (Locatelli dal 30′ st), Dejori, Garofoli, Malvestiti; Cataldi (Disarò dal 38′ st), Cannataro, Karamoko; Meyergue, Caraffa, Ronchi (Djibo dal 15′ st). A disposizione: Fascendini, Petullo, Recalcati, Colombo. All. Alberto Bertolini. 

Pro Patria (3-4-3): Monzani; Angioletti (Disabato dal 4′ st), Garbini, Ferraro; Santana, Santic, Colombo R., Piras, Barzaghi; Casiraghi (Scanu dal 42′ st), Gherardi (Cappai dal 10′ st). A disposizione: Giunta, Tondini, Zaro, Triveri, Pedone, Mauri. All. Roberto Bonazzi.

Arbitro: Ivan Catallo di Frosinone (Daniele Sonetti e Ivancich Marat Fiore di Genova).

Marcatori: Malvestiti (L) all’8′ pt; Piras (P) al 10′ st e al 25′ st.

Note: terrreno in pessime condizioni; spettatori: 300 circa; ammoniti: Cataldi, Salvatori, Meyergue, Dejori (L) e Piras (PP); espulso Dejori (L) per gioco violento al 42′ st; angoli: 3-5; recuperi: 2′ e 4′.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912