Seguici

Altro

Bione, una data per il project financing e un gestore temporaneo dall’estate

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Una data entro cui cominciare i lavori di riqualifica, e un nome da dare al gestore che lo farà funzionare sino a quel giorno. La prima c’è, il secondo no, ma si avrà con certezza entro la fine dell’estate.
La Giunta comunale di Lecco ha messo alcuni “paletti” importanti sulla questione Bione, approvando all’unanimità la delibera avente per oggetto “Atto di indirizzo per la gestione del Centro sportivo comunale”, con pareri favorevoli del segretario generale Michele Luccisano, anche nella sua funzione ad interim di responsabile dei Servizi per lo sport, e dei dirigenti di Area 6, Andrea Pozzi e Area 7, Elena Todeschini.
Cosa significa in soldoni? Come detto dopo gli incontri dei giorni scorsi in piena “crisi Bione”, è stata richiesta una certificazione dell’agibilità complessiva della struttura, prioritaria per poter arrivare al “differimento” fino al 31 agosto del rapporto con Sport Management, ovvero allungare l’accordo di gestione del Bione senza scivolare nell’ambiguità della “proroga” a questo punto impossibile per legge.
La delibera di Giunta, però, traccia due importanti eventi spartiacque, facendoli coincidere con delle date. Prima di fine agosto dovrà essere aggiudicata la procedura finalizzata all’individuazione di un nuovo operatore economico che gestirà in concessione il centro temporaneamente per due anni a partire dal 1° settembre 2017. Una sorta di “traghettatore”, dunque, sperando che per quella data si sia già materializzato il project financing per la riqualificazione del Bione; a questo proposito, la Giunta ha stabilito il 31 agosto 2019 come termine massimo per il bando, l’espletamento e l’assegnazione della procedura.
Il Comune ha ribadito la volontà di non abbandonare, nel frattempo, il Centro sportivo – e i suoi numerosissimi utenti – per la valenza sociale e sportiva che possiede.
«Per tutte queste considerazioni – commenta il sindaco Virginio Brivio – la Giunta ritiene che le linee di indirizzo contenute nella deliberazione proposta e sottoscritta dai dirigenti del Comune di Lecco siano un importante e prezioso punto fermo. Viene così evidenziato come da un momento di criticità e “attrito” tra i diversi soggetti in campo, più nel metodo che nel merito, si sia arrivati a un punto di incontro dettato dalla volontà di tutti, politici e tecnici, di proseguire con la fondamentale attività del Centro sportivo cittadino».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Altro