Seguici

Altro

Ghislanzoni Gal in festa: «Che orgoglio avere cresciuto queste ragazze»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

L’eco della straordinaria vittoria della Ghislanzoni Gal nella prima delle quattro prove stagionali di A2 non si è ancora spenta. Nella palestra di via Cantarelli, lunedì è il momento dell’abbraccio collettivo alle ragazze che hanno firmato l’impresa.
«Speravamo nel podio, ma non ci saremmo mai aspettati il primo – spiega l’allenatore Alberto Butta – Dopo i primi due attrezzi, però, abbiamo maturato la consapevolezza e abbiamo caricato a mille le nostre ragazze, soprattutto in vista della trave dove le possibilità di errore sono altissime. Le ragazze hanno dato il meglio, senza sbagliare. Nessuna si è lasciata andare. Fare un ottimo esercizio alla trave ci ha consentito di salire in classifica e vincere grazie al volteggio, nostro tradizionale punto di forza».

Le ragazze scese in pedana a Torino

Una soddisfazione goduta da tutto il sodalizio, dalle atlete allo staff tecnico fino ai genitori. «Il lavoro che c’è alle spalle è immenso: queste ragazze sono qui con noi ogni giogno, almeno tre ore ad allenamento, da quando hanno sei anni, senza mai cedere di fronte alla fatica e ai momenti di sconforto. Questo ha permesso loro di crescere e di affiatarsi come gruppo e come amiche. La forza di squadra ha prodotto il risultato finale di Torino. Siamo molto orgogliosi di avere cresciuto in casa queste ragazze, senza ricorrere ad “acquisti” da altre società, cosa che accade molto spesso in altre piazze».
Ora si guarda già al futuro, come spiega l’allenatrice Elena Taschetti. «Prima la promozione in A1 era soltanto un sogno, ma questo risultato è uno stimolo a fare sempre meglio – ha detto – Sappiamo che si può realizzare e lavoreremo con maggiore impegno e determinazione».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Altro