Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio, ci risiamo: una gara a porte chiuse per il Lecco. Le decisioni di Merone

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Come preventivato, c’è stata la mano pesante di Aniello Merone sulla Calcio Lecco. La gara, contestatissima, con il Ciserano ha portato in ‘dote’ tremila euro di multauna gara a porte chiuse e le squalifiche ad Alessandro Cannataro (espulso) e Davide Caraffa (quinta ammonizione), sanzionati dall’arbitro Gullotta di Siracusa. Il centrocampista è stato penalizzato con tre giornate di squalifica. Una per l’attaccante del Lecco e per Ciro De Angelis, forte punta dei bergamaschi. Entra nell’elenco dei diffidati Luca Garofoli.

A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA
Euro 3.000,00 ed una gara a porte chiuse CALCIO LECCO 1912 S.R.L.

Per avere propri sostenitori, per la intera durata del secondo tempo, rivolto all’indirizzo degli Ufficiali di gara espressioni offensive ed intimidatorie, alcune della quali costituenti discriminazione per motivi di provenienza territoriale. Sanzione così determinata in considerazione della recidiva generica di cui ai CU n. 15, 36, 54 e specifica di cui al C.U. n. 79.

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE 
CANNATARO ALESSANDRO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.) 
Per aver colpito con uno schiaffo al volto un calciatore avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
CARAFFA DAVIDE (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.) 
DE ANGELIS CIRO (CARAVAGGIO SRL)

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912