Seguici

Basket

Basket Lecco, Meneguzzo: «Dobbiamo adattarci a gioco sporco e arbitri»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Dito puntato contro gli arbitri. Anzi, “le” arbitri, essendo la coppia inviata a Faenza interamente al femminile. Coach Massimo Meneguzzo continua a vivere un rapporto conflittuale con i direttori di gara, lui così sanguigno e “dentro” le partite a livello emotivo e nervoso.
Le decisioni prese nel match giocato dal suo Basket Lecco in Romagna non sono piaciute al tecnico bluceleste, che individua anche in questo uno dei motivi del crollo del secondo tempo, dopo essere stati persino in doppia cifra di vantaggio. «Ci hanno fatto durare metà partita – accusa Meneguzzo – Primi venti minuti perfetti, dopo di che Faenza ha cambiato atteggiamento e noi lo abbiamo riconisciuto solo parzialmente. A questo vanno aggiunti arbitri non in grado di gestire match di questo genere».
Oltre alla rabbia, però, c’è come al solito una lezione da imparare. «Abbiamo commesso l’errore di innervosirci e non siamo rimasti sul pezzo con la testa – prosegue – Siamo letteralmente usciti dalla partita. Loro hanno cominciato una busseria e noi non siamo stati in grado di fare il nostro gioco. Bisogna capire che i play-off saranno questi, capiterà ancora e avremo altri arbitraggi discutibili: non possiamo permetterci di scomparire, devi reagire a qualsiasi situazione proposta dal campo. Spero che i ragazzi possano recepire il messaggio».
Nel frattempo in casa bluceleste si continua ad attendere il responso della risonanza magnetica per il dolorante ginocchio di Daniele Quartieri. C’è grande preoccupazione: in vista dello scottante finale di stagione, il Lecco non può perdere il suo leader carismatico.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket