Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio, il dottor Bertolini scrive la ricetta: “Gioventù, voglia e gamba per il playout”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

La laurea in Scienze Motorie ne fa un dottore a tutti gli effetti, ma per Bertolini la scrittura della giusta ricetta in vista del playout di Olginate è un’operazione di ricerca che sarebbe stata tale anche in assenza di un titolo di studio. A sei giorni dalla sfida finale“Bebeto” ha chiare in mente le medicine su cui sviluppare la cura che può guarire il malato Lecco, ereditato lo scorso 9 dicembre 2016 con un elettrocardiogramma che era più “piatto” che mai. La sgambata con il Costamasnaga gli ha dato riscontri positivi e negativi: “Mi serviva un’amichevole di questo tipo – spiega Bertolini – abbiamo trovato delle difficoltà e ci siamo dimostrati che se non siamo sempre concentrati e al top facciamo fatica. La condizione fisica non era evidentemente ottimale visto che abbiamo spinto in questi giorni, ma mi aspetto di più soprattutto sottoporta; a Olginate non so quante occasioni avremo, quindi dovremo attaccare con estrema cattiveria per ridurre al minimo il margine d’errore.”

La carica emotiva rende il match uno di quelli che non hanno bisogno di discorsi motivazionali: “Emozionalmente la partita si prepara da sola, tutti noi sappiamo l’importanza di questa gara; dopo il triplice fischio non ci sarà più niente, dovremo lavorare sui dettagli fisici e tattici, a me è affidato il compito di togliere dubbi con la valutazione di tutte le variabili. Abbiamo già iniziato a lavorare così, voglio fare di tutto per concretizzare le chanche che abbiamo.”

Il Lecco, poco ma sicuro, ci arriverà da sfavorito, condizione che può essere anche vantaggiosa: “E’ importante per loro avere un risultato in più, ma in diciannove partite ne abbiamo pareggiate solo due, inoltre faccio fatica a impostare le partite per pareggiarle; quando abbiamo voluto essere più conservativi le cose sono andate anche peggio, quindi… Le nostre armi? Gioventù, voglia e gamba, ma non si parte dalle stesse possibilità di vittoria. Avremo lo straordinario supporto dei nostri tifosi, ma classifica e possibilità di pareggiare favoriscono loro. La partita secca azzera tante cose, le percentuali si possono anche controbilanciare.”

Solo il tempo dirà se la squadra ha saputo assimilare la ricetta del suo dottore.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912