Seguici

Basket

Basket, l’addio di Todeschini: «A Lecco momenti indimenticabili»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Sarà un addio triste, come lo sono quelli in cui a lasciare è la bandiera di un club. Davide Todeschini ha rappresentato la lecchesità nel suo Basket Lecco, vestendo la maglia bluceleste per otto anni e vivendo l’intera epopea sotto la presidenza di Antonio Tallarita, che ha portato il club dalla Serie C2 alle migliori della Serie B.

Il “Tode” non è stato soltanto il play titolare e il capitano dell’ultima stagione, ma la migliore espressione del basket nostrano a questi livelli. La sua decisione di lasciare Lecco è purtroppo inevitabile e, come spesso accade, motivata da ambizioni professionali.

«Ci pensavo da un po’ – spiega il n° 9 – Finché studiavo mi sono sempre allenato due volte al giorno ma ora che mi sto laureando dovevo prendere una decisione radicale. Ho deciso così di fare il dottorato e sia che mi accettino sia che non lo facciano inizierò a lavorare da ingegnere, quindi non potrò più sostenere due allenamenti al giorno, al mattino e al tardo pomeriggio».

Quanto ti costa lasciare Lecco?
«Tutta la mia carriera Senior l’ho trascorsa a Lecco, sono qui da otto anni e non è stata una decisione affatto facile, però purtroppo era arrivato il momento di prenderla».

Quali sono i momenti indimenticabili vissuti ai piedi del Resegone?
«Sicuramente la promozione dalla C2 alla C1, la finale play-off in C1, i tre anni di play-off in Serie B e tutte le bellissime vittorie conseguite in questi anni».

Il futuro di Todeschini?
«Cerco una squadra che si alleni soltanto la sera e non è detto che debba scendere di categoria, sto cercando comunque una piazza di Serie B che mi consenta di allenarmi di sera. Se poi non dovessi trovarla, allora accetterei di scendere di categoria. In ogni caso continuerò a giocare a basket».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket