Seguici

Calcio

Moviola | Arbitri, ci risiamo. Mancano già due rigori al Lecco

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Premessa: non si sconfini in albi o scuse. Il Lecco deve ricercare in altri fattori le motivazioni della sconfitta con la Folgore Caratese, vero, ma con l’avvio della nuova stagione sono riprese anche le discussioni sulle direzioni arbitrali. Se contro l’Arconatese l’evidente rigore non concesso a Bertani era passato sottotraccia, vista la larga vittoria dei blucelesti sui milanesi, contro i brianzoli la decisione presa dal sig. Frosi di Treviglio è potenzialmente pesata parecchio sul risultato finale.

Al 35′ della ripresa Bignotti è andato verso la porta degli ospiti e, di fatto, ha saltato l’ex Rudi, che ha “puntato” il piede destro e ha colpito quello sinistro dell’attaccante di casa. Il rigore ci sarebbe stato tutto, visto che il fallo è avvenuto sulla linea bianca: a termini di regolamento, essa stessa è considerata parte dell’area, quindi sarebbe stato corretto assegnare il penalty. Al Lecco non è stato nemmeno accordato il fallo a favore, tra le motivate proteste del pubblico.

(clicca sulle foto per guardare l’episodio)

Il fallo commesso da Rudi su Bignotti

La scorsa settimana, come detto in apertura, a Cristian Bertani non era stato concesso un ancora più netto calcio di rigore per un’eccessiva ed evidente spallata portata da Cataldi ai suoi danni. L’attaccante se l’era presa in maniera veemente con il direttore di gara Manuel Berti, ma, al novantesimo, il risultato aveva dato verdetto positivo. Cosa, invece, non successa con la Folgore Caratese.

La spallata di Cataldi su Bertani

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio