Seguici

Calcio

Analisi | A.A.A. cambio di passo cercasi

La disperazione dopo l'errore sottoporta di Malvestiti
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Da domenica a oggi, è stato un lungo susseguirsi di dubbi, domande, interrogativi e, talvolta, sentenze, presumibilmente anche affrettate. Il già troppo corposo distacco accumulato dalla Calcio Lecco nei confronti di Pro PatriaRezzato (guarda la classifica) acuisce una situazione di, a volte latente e spesso noto, disagio. La squadra bluceleste mostra troppe volte diversi lati del suo volto quando scende in campo, alternando buon cose ad altre giocate rivedibili.

Anche contro il Pontisola il refrain è stato quello già visto in altre uscite: primo tempo da cestinare, ripresa di veemente reazione che però non è bastata a portare a casa tre punti necessari. Più che il modulo in sè stesso, è l’interpretazione dello stesso a lasciare di sasso: il 3-5-2 può non essere il vestito adatto a questo gruppo, ma, soprattutto in Serie D, è difficile trovare uno scacchiere ideale in cui collocare le pedine. Diversamente, a preoccupare è l’involuzione di gioco e il poco trasporto emotivo che si vive nei primi quarantacinque minuti.

I numeri parlano chiaro e, soprattutto, non mentono mai: due gol fatti, entrambi nel finale di gara, tre subiticinque punti di distacco già accumulati dal duo di testa, destinato a non mollare con il passato del tempo viste le ingenti quantità di denaro che sono state investite nell’allestimento della rosa. Il cambio di mentalità, più che di modulo o di allenatore, è quantomai bisogno indispensabile e impellente.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio