Seguici

Calcio

Calcio Lecco, il ritorno di Delpiano: “Basta con le guerre intestine!”

Alessio Delpiano osserva l'allenamento
Alessio Delpiano osserva l'allenamento della Calcio Lecco
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

“Il nemico è fuori da questa squadra, basta con le guerre interne che fanno male.”

Riprende così, tracciando la linea tra “prima” e “dopo”, Alessio Delpiano, di nuovo allenatore della Calcio Lecco 1912. L’allenatore di Settimo Torinese è stato richiamato al lavoro questa mattina, con il compito di riallacciare il discorso interrotto dopo la sconfitta con la Virtus Bergamo. Chiamato a riprendere una divisa presa e lasciata nel giro di 72 ore da Luciano De Paola. Certo, dire che la situazione sia confusionaria è poco, ma della pazzesca sequenza di eventi odierni Delpiano sembra che non si voglia troppo curare.

“Riprendo con grande entusiasmo, sono orgoglioso di allenare i miei ragazzi per una seconda volta; se possibile, ho ancora più voglia di prima”, spiega al suo arrivo al “Rio Torto” di Valmadrera. Quello sopra il Lecco sembra essere un meteo molto, molto variabile: “Si vive di risultati, l’ho provato già sulla mia pelle. Penso già ad allenare con grande impegno ed attenzione, spero che i ragazzi non siano troppo scossi da quanto successo, anche se sicuramente non gli ha fatto bene.

Il calendario opporrà subito il Caravaggio, un bel test: “Le partite sono sempre difficili, quello che conta è rimettersi sotto, dobbiamo sistemare le nostre cose. La squadra deve ritrovare entusiasmo, bisogna capire che il nemico è solo fuori, nell’avversario e guerre intestine sono le peggiori.”

Quando e da chi è stato richiamato lo spiega lui stesso: “Mi ha contattato il direttore Gizzarelli, non ho sentito nessun altro. Non me l’aspettavo, pensavo scegliessero un terzo allenatore, ma onestamente ora come ora non m’interessa. I ragazzi sono stati con me fino all’ultimo, ho ricevuto tanti messaggi da loro, sia da chi giocava che da chi non scendeva in campo, altrettanti mi hanno chiamato appena l’hanno saputo. Ho a disposizione un gruppo di grandi uomini e giocatori.”

Cosa dovrà cambiare? “Dovrà esserci molto più equilibrio fuori dal campo. Non voglio commentare com’è arrivata la notizia, spero che ognuno faccia bene il suo e lasci in pace il compagno di banco.” E, come per Riboldi, il riferimento è puramente voluto.

Sul campo, Delpiano sembra voler continuare quanto iniziato da De Paola in questi giorni: nuovo modulo, almeno a sensazione, ma intensità diversa rispetto a quando aveva lasciato. Certo, alla fine sarà la squadra a dover dimostrare di aver tratto solo il buono, per quanto ce ne sia, da una situazione allucinante.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio