Seguici

Calcio

Calcio, Delpiano eroe del “Pergo” e del Lecco. Nava: “Abbiamo cambiato testa”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Poca, zero voglia di parlare di Diakitè: è il mood della Calcio Lecco.

La situazione ha fatto storcere il naso a tutti per com’è stata gestita: non è piaciuta soprattutto la decisione presa dal presidente Paolo Di Nunno di dare mandato all’ex patron Daniele Bizzozero per condurre la trattativa con il centravanti, risoltasi nel dietrofront di questa mattina. Di nuovo ha comandato la confusione, con nemmeno malcelato fastidio di chi, a tutti gli effetti, ricopre ufficialmente cariche dirigenziali. La vicenda sarebbe ulteriormente espandibile, ma già così è facile capire quante anime convivano, nonostante la facciata, sotto lo stesso tetto.

La bufera sembra destinata a lasciare minori strascichi rispetto a quanto successo in precedenza: semplicemente, nessuno ne ha voluto parlare per evitare ulteriori polemiche a due giorni dalla delicata sfida del “Voltini” di Crema contro la forte Pergolettese. Lo stadio a mister Delpiano non può che rievocare piacevoli ricordi: nel maggio 2007 di fatto conquistò la promozione in Serie C1 con la maglia del Lecco addosso in quello che fu il suo ultimo anno da giocatore; nell’annata successiva, da vice di Giuseppe Sannino, diede ai gialloblù la medesima soddisfazione.

Per provare ad allungare la striscia di vittorie consecutive, attualmente arrivata a tre successi di fila, Delpiano potrebbe contare su una sorpresa: nonostante le premesse, Gioele Mureno si è aggregato questo pomeriggio al gruppo e potrebbe almeno andare in panchina al pari di Pietro Zammuto, da ieri al lavoro con la squadra. Il terzino ha messo in mostra una buona gamba e non è sembrato particolarmente in difficoltà dal punto di vista fisico: starà al tecnico prendere una decisione dopo la rifinitura di domani, anche alla luce del triplo impegno in arrivo.

Chi sta per arrivare al medesimo obiettivo è il “Toro di Civate” Davide Castagna: l’attaccante ha aumentato il livello d’intensità della sua corsa e la prossima settimana effettuerà degli esami strumentali che diranno a che punto è la sua guarigione. Temporalmente parlando, il compaesano Marco Moleri sarà il successivo elemento ad aggregarsi alla squadra, seguito poi da Mauro Scaglione. Incertezza, invece, sui tempi di recupero di Ianos Szekely, ormai fermo da quasi un mese per un infortunio accusato in allenamento, mentre Mattia Malvestiti effettuerà l’ultimo consulto nei primi giorni della prossima settimana, dopodichè si sottoporrà all’intervento chirurgico per ricostruire il legamento crociato sinistro rotto durante Lecco-Caravaggio.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio