Seguici

Calcio

Calcio, non solo il “Bione”: il Lecco tiene in caldo il piano “R”

Lo Stadio "Rigamonti-Ceppi" di via Don Pozzi, casa della Calcio Lecco 1912
Lo Stadio "Rigamonti-Ceppi" di via Don Pozzi, casa della Calcio Lecco 1912
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Calcio Lecco-Centro Sportivo “Bione”: questo matrimonio s’ha da fare, ma…

Meglio tenersi le spalle coperte, viste le complicanze burocratiche che avvolgono via Bruno Buozzi e Palazzo Bovara in generale. Doverosa digressione: la convenzione recentemente firmata tra Amministrazione e Sport Management scade nel giugno 2019; fino a quel tempo, in linea teorica, non ci sarebbero margini di manovra e d’intervento sui cinque campi del cinquantenne impianto lecchese.

Ciò significa una cosa: o si trova un punto d’incontro e si ridiscute quanto firmato pochi mesi fa (il comune si è aperto alla possibilità di trattare, ndr), o potrebbero andare momentaneamente a vuoto le mire del patron bluceleste Paolo Di Nunno, che già ha inviato il direttore generale Emanuele Riboldi a parlare con i rappresentanti del gestore veronese e dello stesso consiglio comunale.

E quindi, in via Don Pozzi, si guarda anche ad altre strade: il piano “R”, infatti, prevederebbe la totale riqualificazione dello stadio “Rigamonti-Ceppi”, con rifacimento del terreno di gioco in erba sintetica di ultima generazione e svariati tocchi e ritocchi strutturali ampiamente richiesti dalle poche mantenute mura dello stabile di via Don Pozzi. In cambio, la Calcio Lecco chiederebbe una concessione gratuita pluriennale basandosi sull’ingenza della cifra spesa per compiere gli eventuali interventi.

Qui troverebbero sede gli allenamenti e le gare ufficiali almeno di Prima Squadra e Juniores, oltre ai vari uffici della dirigenza bluceleste. Tutto e tutti all’interno delle stesse quattro mura, insomma.

Al momento, come detto, proseguono i contatti incrociati per trovare una soluzione che possa far combaciare le esigenze di ben tre realtà che operano a livello locale. Porte in faccia non ne sono state chiuse a nessuno, ma non sarà comunque impresa semplice trovare un punto d’incontro in grado di trovare il beneplacito di tutti i soggetti in causa. Quindi è meglio tenersi più di un piano operativo in testa.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio