Seguici

Calcio

Nervi e forza di gruppo: basteranno anche a Darfo?

Merli Sala esulta dopo la rete segnata al Ciliverghe Mazzano
Merli Sala esulta dopo la rete segnata al Ciliverghe Mazzano
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

La decima prova, per la Calcio Lecco, sarà la più difficile.

Nelle ultime nove gare i blucelesti, andati sempre a punti, hanno affrontato squadre dai difetti strutturali più o meno evidenti, eccezion fatta per una Pergolettese comunque crollata nelle ultime tre settimane. Trento, Bustese, Ciserano, Scanzorosciate, Levico Terme, Lumezzane, Ciliverghe Mazzano e Caravaggio sono le squadre che hanno conteso la posta alla squadra di Delpiano, messasi sempre in mostra più per le sue qualità mentali che per quelle tattiche.

Il proficuo percorso incontrerà ora quello del Darfo Boario, al secondo posto della classifica e rimasto a riposo nella domenica passata. I neroverdi, pur senza individualità di grande spicco, hanno trovato nella fame e nella forza di gruppo i due perni del sorprendente campionato fin qui condotto, che ha seguito la falsa riga dell’altrettanto sorprendente girone di ritorno del primo semestre 2017, quando tennero una marcia da record.

I neroverdi non hanno mai subito reti in casa, “sono a dir poco arroccati in difesa e poi ripartono come frecce”, come da Pavesi dixitIl tecnico del Ciliverghe Mazzano ha disegnato il panorama che, salvo sorprese, aspetterà il Lecco domenica pomeriggio (ore 14.30, diretta su www.leccochannelnews.it, ndr): palla nei piedi dei blucelesti, che dovranno stare attenti a non imbarcare acqua quando la sfera passerà in quelli avversari.

Alla mano, la situazione peggiore: la squadra di Delpiano ha dimostrato di rendere al meglio quando può allungarsi rapidamente in contropiede, mentre ha faticato ad andare verso la meta con i fraseggi corti, soprattutto in assenza di Bertani. Per fare un esempio, si rischia di creare una situazione simile a quella già vissuta nell’esordio contro la Pro Patria. Da quel giorno sono passate ben tredici partite e l’aria, intorno ai blucelesti, è completamente cambiata. Soprattutto è cresciuta la tensione nervosa in fase di approccio e svolgimento delle gare, vero fattore di svolta che ha permesso di sopperire alle tante assenze (cinque-sei di media da due mesi a questa parte) che hanno colpito la rosa.

Dopo la gara del “Comunale” di Darfo Boario sarà tempo di riposare e, soprattutto, tracciare un bilancio che possa condurre con decisione verso lo start del calciomercato di dicembre con più certezze rispetto a quelle attuali. Positive o negative che siano.

La formazione scesa in campo per Lecco 1-1 Ciliverghe

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio