Seguici

Basket

Verso il derby Olginate-Lecco (2): gli esterni possono decidere

Il bluceleste Alberto Cacace (foto Caterina Ruggiero)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Prosegue il nostro percorso di avvicinamento al derby di Serie B Olginate-Lecco in programma sabato sera al PalaRavasio. Tocca agli esterni

Quanto incidono gli esterni nel gioco delle due squadre? Tanto. Soprattutto per il Lecco di coach Massimo Meneguzzo, che mai come quest’anno sta chiedendo e ottenendo dalle sue guardie e dalle ali piccole. In termini di presenza, corsa, intensità, tiro e precisione. Anche perché possono sfruttare il notevole lavoro dei lunghi, reparto arricchitosi in centimetri e presenza fisica rispetto alle ultime annate.

L’arma per fare il colpaccio, in mano a Meneguzzo, è Daniele Quartieri: 13.8 punti, 3.2 rimbalzi, 3.9 assist, il 39% da tre e il 94% dalla lunetta. Per il capitano bluceleste è finora la migliore stagione ai piedi del Resegone, con una punta di 34 punti segnati nel match a Lugo.

Alberto Cacace è un altro che può risultare decisivo: in 30′ giocati di media realizza 11.25 punti, con 4.5 rimbalzi e 2.13 assist. Poco sollecitato contro Palermo, Cacace attende la serata per riaccendersi e diventare letale. In panchina, per i blucelesti, diverse soluzioni Under tra cui la più spendibile è Ruben Solazzi. Assente invece Ruben Calò.

Tra gli ex della partita c’è un Siberna in grado di spaccare le partite

Le due principali bocche da fuoco in mano a coach Alessandro Galli sono Giacomo Siberna, altro ex del match, e Marco Planezio. Entrambi viaggiano sopra i dieci punti di media, 11.8 per Siberna e 12.2 per Planezio. Simile il rendimento sotto le plance, con più di 4 rimbalzi a testa ai quali l’ex Bergamo aggiunge 4 assist.

Grave, per Olginate, sarà l’assenza di Paolo Colnago: mancheranno 9.3 punti e il 70% dalla lunetta. Pronti a entrare dalla panchina per offrire un minimo di rotazione Lorenzo Rota (3.8 punti in 12.7 minuti, con 2 rimbalzi) e Alessandro Bonfanti.

Quasi inutile rimarcarlo, una chiave del derby sarà la serata al tiro. Sia Olginate sia Lecco vantano giocatori in grado di prendere ritmo e trovare il canestro con continuità. Ma per farlo sarà necessario costruire scarichi e opzioni intelligenti, eludendo le difese avversarie. E anche nella fase difensiva gli esterni saranno chiamati a dare il proprio contributo, fronteggiandosi direttamente. Il derby si potrebbe vincere proprio qui.

Rileggi l’analisi dei playmaker

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket