Seguici

Calcio

Calcio Lecco, Tacchinardi soddisfatto dopo Ciserano. Giovani punzecchiati: «Voglio di più da loro»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Pareggio e rammarico. Così la Calcio Lecco 1912 ha accolto il pareggio ottenuto a Ciserano.

Dopo sette partite e sei sconfitte, i blucelesti sono tornati a muovere la loro classifica, che comunque rimane assolutamente insoddisfacente visto che i playoff rischiano di scappare a dodici punti di distanza, a Ciserano. Un ruolino di marcia del genere è stato mitigato da un pareggio che mancava dal 12 novembre, quando Ivan Merli Sala, da oggi capitano, raggiunse il Ciliverghe Mazzano fuori tempo massimo. Tra un po’ di paura e le solite “sfighe” arbitrali che hanno penalizzato il Lecco, l’ambiente bluceleste ha sostanzialmente accolto con positività il pareggio uscito dal “Carlo Rossoni”.

«Visto come ci siamo presentati alla partita, questo punto vale tanto – spiega il vicepresidente Angelo Battazza -. Era già difficile pensare di uscire indenni da questo campo, su cui è stata giocata una gara molto maschia, che abbiamo combattuto con le armi che avevamo. E’ un punto d’oro, non ne facevamo da una vita. Contiamo su qualche rientro, teniamo sempre conto che ci manca Bertani, e su un po’ di fortuna in più. Spero che il mio presidente abbia le soddisfazioni che si merita prima della fine del campionato. Ghidinelli? L’arbitro ha iniziato ad ammonire già dopo il primo fallo, non so se sia il caso di multarlo.»

La risposta la dà subito il team manager Angelo Maiolo: «Ghidinelli non verrà multato, quello era un fallo di gioco normale, figlio di un altro fallo non ravvisato qualche secondo prima dal direttore di gara. Speriamo di avere Corteggiano mercoledì, visto che anche oggi ha avvertito dolore ed è solo riuscito a camminare in campo.»

Mister Tacchinardi usa bastone e carota, soprattutto con i giovani: «Ho visto una buona squadra, che ha dato dimostrazione di seguirmi. Tutte le settimane dobbiamo rinunciare a degli elementi importanti, oggi ci mancava un attacco intero. Bignotti? Enrico ha fatto una buona gara nel ruolo di prima punta. Dai giovani, invece, mi aspetto più personalità. Questa è una maglia pesante, mi accorgo la domenica che sulle loro spalle pesa veramente parecchio. Io sono entusiasmato da un ragazzo come Moleri, che gioca dando sempre tutto per questa squadra. Oggi ha fatto una gara veramente super. Zammuto? E’ un ragazzo eccezionale, di spessore, che lavora sempre nel modo migliore. Ero certo della sua prestazione»

Tornato in campo dopo tre mesi di assenza per scelta puramente tecnica, Pietro Zammuto ha avuto il suo bel da fare con Serafini e Ghisalberti. Ebbene, il centrale torinese può dirsi fortificato da una sorta di nuovo debutto: «Mi sono sempre allenato bene, mister Tacchinardi lo sa e lo sapeva anche mister Delpiano. Abbiamo fatto una buona partita, su campo piccolo e non facile, nonostante le tante assenze. E’ un buon punto.»

 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio