Seguici

Calcio

Calcio Lecco, Tacchinardi e l’incognita Levico: «Occhio alle trappole»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Il Levico Terme non gioca una partita ufficiale dal 21 febbraio scorso.

Allora per i gialloblù arrivò una sconfitta maturata negli ultimi minuti nel derby con il Trento, a coronamento di un infausto periodo fatto di quattro sconfitte consecutive, mitigato dal doppio spostamento delle gare in programma con Darfo e Ciliverghe. Recuperato il giovane attaccante Alberti (25 presenze e 5 gol in stagione, 4 gettoni e una marcatura al Torneo di Viareggio nel corso della gara persa con la Juventus), (re)inserito in rosa il giovane portiere Andrea Seveso, la formazione di mister Stefano Manfioletti è pronta a ributtarsi sul campionato. Un’incognita che la Calcio Lecco dovrà prendere con le pinze, visto che il lungo “stacco” potrebbe aver cancellato il trend negativo da mente e gambe in casa Levico.

«Questa partita per noi rappresenta una trappola, perchè affronteremo una squadra che, tra una cosa e l’altra, non gioca da un mese – spiega mister Alessio Tacchinardi a Lecco Channel News -. Probabilmente non avranno un gran ritmo partita nelle gambe, ma di certo saranno freschi e sentiranno meno la pressione dei risultati negativi che hanno collezionato prima della lunga sosta». Il Lecco alla partita ci arriva dopo una settimana passata tra “Lambrone e “Rigamonti-Ceppi”: «Non mi piace cambiare fondo d’allenamento durante la settimana, ma le difficoltà derivate dal meteo ci hanno fatto propendere per lo spostamento sul sintetico. Abbiamo potuto lavorare bene e con continuità, cosa che non ci era stata possibile prima della partita di Trento. Lì, infatti, abbiamo chiuso sulle gambe, non ne avevamo più».

Dall’infermeria arriva finalmente una buona notizia: «Scaglione ha completamente recuperato e mi darà la possibilità di variare a livello tattico, dando qualcosa in più al reparto offensivo e a Cristofoli. Mi aspettavo, invece, un rientro graduale di Bertani, ma ha ancora qualche problema. Probabilmente lo rivedremo tra una quindicina di giorni». Il centravanti, che ha ripreso lievemente contatto con la palla, si divide tra la pisicina, al mattino, e la corsa blanda che svolge al pomeriggio. Sembra, invece, più vicino il rientro di Guido Corteggiano, che martedì potrebbe mettere la parola “fine” al suo lungo calvario.

Per quanto riguarda la seduta pomeridiana, mister Tacchinardi l’ha così suddivisa: dopo l’iniziale riscaldamento a secco, la squadra ha svolto una partitella su campo ridotto e ad intensità crescente. Terminata la prima fase, spazio alle palle inattive e alle esercitazioni difensive. Domattina il gruppo svolgerà la consueta seduta di rifinitura, al termine della quale il tecnico diramerà la lista dei convocati.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio