Seguici

Basket

Np Olginate, scacco alla salvezza in due mosse: si comincia con Padova

Il capitano Matteo Marinò
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Domenica sera al PalaRavasio va in scena la prima di due sfide decisive per evitare i play-out. Dopo Padova, toccherà a Reggio Emilia

Battute finali per il campionato cestistico di Serie B. Mancano 80 minuti al termine della regular season e la Np Olginate cerca di guadagnarsi la salvezza diretta. Un posto al sole che sarebbe meritatissimo, essendo la squadra di coach Alessandro Galli rimasta per 24 giornate su 28 fuori dai play-out nel Girone B.

Cruciali saranno dunque le ultime due sfide, domenica (h 21) in casa con Padova e nella trasferta finale di Reggio Emilia.

Olginate per conquistare la salvezza diretta deve fare i conti con Reggio Emilia e Rimini a quota 22 e Bernareggio a 20 punti. Di queste quattro squadre due si salveranno e due dovranno affrontare ai play-out Lugo e una tra Palermo e Costa Volpino in uno scontro diretto al meglio delle tre partite con il vantaggio del campo.

Veneti reduci dal successo su Piacenza

La sfida con Padova è importante e difficile. I veneti hanno vinto il posticipo contro Piacenza (62-58) e puntano ad agganciare in extremis Desio per prendersi l’ultimo posto valido per i play-off. In trasferta, però, il ruolino non è dei migliori, con un successo in 14 gare.

Matteo Marinò e compagni, dal canto loro, vogliono riscattare il ko dell’andata, che ancora brucia. Un 73-70 con canestro (più tiro libero) di Marco Lazzaro alla sirena a infrangere una fantastica rimonta.

Molti i giocatori patavini da temere, dal play Andrea Piazza (11.8 punti di media) a Juan Carlos Canelo, migliore realizzatore con 12.3 punti. Ma anche Enrico Crosato, secondo miglior rimbalzista del campionato con 9.9.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket