Seguici

Basket

Meneguzzo: «Ho fatto il mio tempo. Quattro anni intensi e positivi»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

L’allenatore commenta la decisione di interrompere il rapporto con il Basket Lecco. «Non c’erano le condizioni per proseguire. Lascio un lavoro avviato»

Guardare avanti, con fierezza. Sempre. Consci di quanto compiuto.

Massimo Meneguzzo non è più l’allenatore del Basket Lecco, ma quando tutti ripenseremo agli ultimi quattro anni, a venirci in mente sarà il Basket Lecco di Meneguzzo. Raramente un binomio è stato così intenso, passionale, simbiotico. Il coach ha vissuto un’esperienza unica, identificandosi perfettamente con una squadra che in questo arco di tempo si è sempre rinnovata, tenuta insieme però da un comune denominatore: l’impostazione professionale nel lavoro, nell’approccio alla partita, nella volontà di migliorarsi.

«La rescissione è consensuale, penso di avere fatto il mio tempo – commenta – È giusto che ci sia qualcuno altro che provi a continuare quanto messo in atto in questo lungo periodo. Abbiamo fatto quattro anni di play-off con due semifinali e due quarti di finale, con budget inferiori a molte altre squadre. Sono convinto che i risultati siano ottimi».

La rescissione è consensuale, ma una parte ha certamente pronunciato la parola “fine” prima dell’altra. «Ho maturato la decisione quando ci siamo trovati per mettere sul tavolo i punti fondamentali per la prossima stagione. Lì abbiamo capito che non c’erano le condizioni per andare avanti».

Il commento del presidente Tallarita

L’esperienza si chiude con ricordi indelebili e straordinariamente positivi. «I ragazzi sono eccezionali, hanno vissuto situazioni difficili e sono riusciti sempre ad affrontarle nel migliore dei modi – prosegue Meneguzzo – Auguro al Lecco di trovare qualcuno che prosegua il lavoro e riesca a farlo al meglio nel prossimo futuro, ma è giusto così».

L’uscita non è indolore, ma certamente fiera. «Non ho vinto campionati, ma è come se li avessi vinti, nel momento in cui i giocatori mi hanno chiamato per ringraziarmi e per incontrarmi dopo la comunicazione dell’addio. Ho ricevuto anche messaggi dai ragazzi dell’Under 20. E sì, è come se avessi vinto il campionato».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket