Seguici

Vela

La Canottieri Lecco pronta per Interlaghi e Interlaghina

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Nonostante il clima estivo, è ormai tempo dei classici appuntamenti autunnali della Canottieri Lecco: l’Interlaghina Optimist e il Campionato Invernale Interlaghi

Presenti il presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni con gli organizzatori Giuseppe Banfi e Gaetano Papa, il sottosegretario ai grandi eventi sportivi della Regione Lombardia Antonio Rossi, l’assessore allo Sport del Comune di Lecco Roberto Nigriello, il presidente del Panathlon Lecco Riccardo Benedetti, il delegato provinciale Coni Alessandro Bonacina, il questore di Lecco Filippo Guglielmino e il comandante provinciale dei Carabinieri colonnello Pasquale Del Gaudio.

Partnership con Flying Angels Foundation

Nel weekend del 20-21 ottobre, come consuetudine, faranno da apripista i giovani timonieri della classe Optimist per l’Interlaghina, che celebrerà i 50 anni del Panathlon International Lecco, realtà sempre attiva per l’aggregazione e il fair play. Confermato il legame con Flying Angels Foundation, l’unica onlus al mondo specializzata nel trasporto aereo di bambine e bambini gravemente malati in ospedali dove possono essere curati prima che sia troppo tardi. Un ruolo di sensibilizzazione ma anche di raccolta fondi che non mancherà di coinvolgere il “popolo” dell’Interlaghina e quello dell’Interlaghi.

Sabato 20 ottobre sfilata dei giovanissimi skipper per le vie del centro di Lecco, con l’allestimento del “Corner Canottieri” in Piazza XX Settembre. Previsto l’arrivo, come ogni anno, della delegazione dello Yacht club di San Pietroburgo. Le prove, sei in tutto, si disputeranno sabato 20 a partire dalle ore 13 e domenica 21 dalle ore 8. In quest’ultima giornata si regaterà anche per il Campionato zonale (V prova). Le premiazioni saranno alle 14.30.

Contro le plastiche nell’oceano

Una settimana più tardi sarà invece la volta del 44° Campionato Invernale Interlaghi – Trofeo Canottieri Lecco, in programma nelle giornate del 27 e 28 ottobre. Una regata nel Golfo di Lecco che, come più volte è stato sottolineato, rappresenta l’anima della società presieduta da Marco Cariboni, particolarmente impegnata in questo 2018 per la salvaguardia delle acque minacciate dall’inquinamento da plastiche. La Prova è la firma della “Charta Smeralda” aderendo al progetto One Ocean Foundation.

Le classi ammesse all’Interlaghi saranno: J24, H22, Platu 25, Fun, Meteor, Orza 6, Orc A, B e C. Le prove saranno un massimo di 6 (sei), tre al giorno, con la possibilità di una prova di scarto dopo averne disputate quattro.

Si comincerà sabato 27 ottobre, alle 8.30, con la prima prova, cercando di sfruttare il Tivano, vento da Nord. Poi si continuerà, nel caso servisse, nel pomeriggio con la Breva, vento da Sud. Alle 19 l’apericena da “Chef Alberto” per i regatanti. Domenica 28 tutti in acqua alle 8.30 per la fase conclusiva. Alle 14.30 le premiazioni sul terrazzo della Canottieri Lecco.

Le imprese di Vassena e Noseda

Fra le due regate da segnalare un interessante evento collaterale: “L’acqua dei naviganti” – serata dedicata a chi fa del navigare il proprio scopo di vita – in programma giovedì 25 ottobre nella sala conferenze di Confcommercio Lecco in Piazza Garibaldi, 4 (Palazzo del Commercio ex Falk), dalle ore 20.30 alle ore 23. Verranno celebrate due imprese “epiche” che due lecchesi hanno realizzato, a distanza di 70 anni l’una dall’altra, concretizzando il sogno della loro vita: il record di immersione di Pietro Vassena col C3 e la traversata dell’oceano su una Star di Dario Noseda.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Vela