Seguici

Tennis

Frigerio: «finalmente mi sento bene. La strada da seguire è quella giusta»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Il tennista lecchese sconfitto al primo turno ad Andria dopo un match equilibrato con Marcora. «Problemi fisici superati, mi diverto a stare in campo»

«La strada è quella giusta, devo continuare così». Lorenzo Frigerio torna da Andria, dove ha partecipato al torneo Challenger Atp (43mila euro, cemento indoor), con il pieno di fiducia. Superate brillantemente le qualificazioni, il tennista lecchese è stato sconfitto al primo turno del main draw da Roberto Marcora 75 16 76. Un match molto equilibrato, con Frigerio avanti nel terzo set e poi costretto a cedere 7-4 al tie-break.

«Peccato per il risultato ma fa parte del gioco, è stato un match alla pari, alla fine ha vinto lui ma sono contento perché la strada che sto percorrendo è giusta, finalmente sono tornato a sentirmi bene in campo e a divertirmi» ha spiegato Frigerio a LCN.

Sono ormai superati i problemi fisici – legati a un’ernia – che avevano contrassegnato la prima parte del 2019. «Ho energie da spendere, sono a posto fisicamente. Da questa prestazione iniziamo – prosegue il 29enne – Continuerò a lavorare con coach Adamo Panzeri, con Jonata Vitari e Mattia Bertani: c’è ancora tanto da migliorare però sono consapevole del fatto che sentendomi a posto a livello fisico posso fare bene. Lavoro su questa strada, le somme le tireremo alla fine dell’anno prossimo».

Per Frigerio – e compagni di squadra del Tennis Club Lecco – l’attenzione è ora tutta sul play-out di Serie A2 in programma domenica a Belledo contro la compagine dell’Aquila.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Tennis