Seguici

Basket

Olginate fatica in attacco, Lecco cresce alla distanza e fa suo il derby

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Un derby non bellissimo, in un’atmosfera quasi ovattata. La spunta Lecco perché in questo momento più completa di Olginate, che soffre troppo la mancanza di lunghi

Meneguzzo parte con  un quintetto “piccolo” con Marinò, De Bettin, Marra, Caversazio, Errera, risponde Paternoster con Teghini, Di Prampero, Cacace, Caceres, Rattalino. Il primo quarto è a carburazione lenta, le due squadre faticano a trovare ritmo in attacco, Olginate ci mette grande intensità per limitare la circolazione bluceleste e cerca di ripartire in velocità. Marinello da una parte e Marra dall’altra la accendono nel finale, è 15-17.

Inizio secondo quarto con la tripla di Bartoli a sancire il sorpasso Npo, Lecco parte un po’ molle e i padroni di casa cercano l’allungo, ma Teghini li riacciuffa da tre. È partita punto a punto, il vantaggio non supera mai i tre punti. Teghini dimostra di essere on fire, Marinò non è da meno. Sono gli esterni a dominare il derby, i lunghi latitano nel silenzio irreale del PalaRavasio. È 34-32 all’intervallo.

Secondo tempo, si accendono Brunetti e Caceres

Diversa è la musica nella seconda parte di gara. Olginate prova subito ad allungare e trova il +4, ma Teghini, ancora, stoppa il tentativo. Al 5′ è 39-39. Lecco si riaffaccia avanti con i liberi di Caceres. Teghini disegna il +5, Brunetti lo imita dalla distanza per il primo break dell’incontro. Lecco concede le briciole sotto canestro in difesa, il quarto si chiude 42-49, Npo paga un parziale negativo in attacco (solo 8 punti, 8-17).

Ultimo periodo: sale l’intensità di Olginate che tenta il tutto per tutto, ma dall’altra parte si accende Di Prampero che trova un canestro di grande importanza al 32′. Caversazio e Marinò cercano di riportare sotto i padroni di casa, ma sul 48-54, a 4’30” dalla sirena, Brunetti infila la tripla che ridà fiato ai blucelesti. Quella di Marinelli a 2′ dalla fine chiude definitivamente i conti. Olginate è completamente ferma in attacco, non c’e più tempo, finale 55-66.

A fare la differenza i rimbalzi difensivi di Lecco (30), soprattutto nel secondo tempo come ha sottolineato Paternoster definendo «super» il lavoro di Brunetti e Caceres. Olginate ha pagato i soli 5 rimbalzi in attacco, ma come ha spiegato Meneguzzo in sala stampa, «con Tagliabue a mezzo servizio non potevo chiedere di più ai miei ragazzi che hanno dato tutto». Altra chiave di lettura del derby: Lecco ha tirato da tre col 40%. Ottima partita per Teghini e Marinello.

Il tabellino della partita

Gordon Nuova Pall. Olginate – Gimar Basket Lecco 55-66 (15-17, 19-15, 8-17, 13-17)

Gordon Nuova Pall. Olginate: Matteo Marinò 12 (2/3, 2/4), Alessandro Marra 11 (4/7, 1/6), Federico De bettin 10 (4/8, 0/3), Lorenzo Bartoli 10 (3/4, 1/3), Edoardo Caversazio 7 (1/3, 1/6), Mirko Carella 4 (2/4, 0/1), Danilo Errera 1 (0/2, 0/0), Marco Tagliabue 0 (0/1, 0/0), Marco Cusinato 0 (0/0, 0/0), Fabio Bugatti 0 (0/0, 0/0), Mladen Stolic 0 (0/0, 0/0), Jacopo Masocco 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 36 5 + 31 (Edoardo Caversazio 14) – Assist: 10 (Edoardo Caversazio 4). All. Massimo Meneguzzo.

Gimar Basket Lecco: Michael Teghini 16 (1/4, 4/6), Roberto Marinello 14 (3/8, 2/4), Juan manuel Caceres 8 (3/6, 0/2), Luigi Brunetti 8 (0/0, 2/4), Federico Di prampero 7 (2/7, 1/6), Mattia Molteni 5 (1/2, 1/1), Riccardo Chinellato 4 (1/1, 0/1), Alberto Cacace 2 (1/2, 0/1), Luca Rattalino 2 (1/3, 0/0), Andrea Ratti 0 (0/0, 0/0), Matteo Favalessa 0 (0/0, 0/0), Riccardo Galasso 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Alberto Cacace 7) – Assist: 17 (Michael Teghini, Federico Di prampero 5). All. Antonio Paternoster.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket