Seguici

Calcio

Calcio Lecco, quando rientra Pèrez? Intanto offre l’autoriduzione dello stipendio

Guillermo Pèrez durante Lavagnese-Lecco, la sua ultima apparizione in bluceleste
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

In una Calcio Lecco 1912 che va a mille all’ora, preoccupa comunque la situazione di Guillermo “Gullo” Pèrez.

Il forte centrocampista spagnolo dallo scorso 26 agosto (Lecco-Sondrio) convive con la fascite plantare, problema al piede che non gli sta dando tregua. A testimoniarlo è stato il rientro dal primo minuto di Lavagna, durato lo spazio di soli venticinque minuti prima della nuova alzata di bandiera bianca. Da lì in poi, Pèrez si è diviso, praticamente ogni giorno, tra palestra, lettino del massaggiatore Angelo Gandin e studi degli specialisti.

In mezzo, la richiesta di autoriduzione dello stipendio, portata ormai un mese fa all’attenzione del presidente Paolo Di Nunno e del figlio Gino: il numero uno ha declinato seduta stante, nonostante la prospettiva di una data di rientro ancora non definita. Sin qui, i test di corsa sul campo non hanno dato esito fortificante, nè per Pèrez nè per il “prof” Ratti che, giornalmente, sta valutando l’evolversi della situazione.

«Tutti sanno che Pèrez è infortunato – ha spiegato Angelo Maiolo dopo Lecco-Borgaro Nobis -. Ha cambiato di recente la sua terapia e noi speriamo possa essere quella risolutiva. Lui stesso ci è venuto a chiedere di non pagarlo e questo mi ha stupito; se non tornerà in forma entro gennaio, lui stesso rescinderà il contratto che lo lega al Lecco. E’ un ragazzo di un’estrema serietà, che ci ha teso subito la mano; dal canto nostro, valuteremo il da farsi con il passare del tempo».

Soffermandosi sull’eventualità della rescissione del contratto, al momoento lontana dall’essere percorsa, è chiaro che si presenterebbe uno scenario molto rischioso per entrambe le parti: di fronte, è chiaro, ci sarebbe la possibilità di ritesseramento a situazione medica risolta positivamente, ma è verosimile che a Pèrez potrebbero pervenire delle proposte allettanti (in estate, per dire, la stessa Sanremese ha bussato alla sua porta). Con due mesi davanti per valutare attentamente ogni sfacettatura, mister Marco Gaburro e il coordinatore tecnico Mauro Brambilla hanno deciso di non operare sul mercato tra gli “over”, puntando a inserire solamente un “under” del ’98, già individuato, in quella zona del campo.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio