Seguici

Calcio

Post Savona-Lecco. Gaburro, Segato e Capogna vedono positivo: «Pareggio positivo»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Con il punto conquistato a Savona, il Lecco è tornato in vetta alla classifica del Girone A di Serie D.

Verdetto, questo, che già di per sè etichetta come positiva l’insidiosa trasferta ligure in casa della terza forza del campionato, probabilmente tagliata fuori da ogni discorso per il primo posto. I blucelesti hanno combattuto su ogni pallone, sapendo incassare il gol dello svantaggio a inizio secondo tempo, situazione inedita, e reagendo con veemenza e intelligenza, trovando tempo e modo per rimettere in equilibrio la sfida.

Un risultato, questo, che piace a mister Marco Gaburro: «Sono molto contento – spiega il tecnico a LCN -. Era una partita che temevo, contro un avversario di livello e su un campo brutto. Questo è un buon pari che ci dà un punto pesantissimo. Lo spostamento di Lisai è stata la chiave del secondo tempo, quando c’è qualità su un campo così bisogna tirarsi giù il cappello». Il Lecco vive due campionati in uno: «Dobbiamo abitauarci a capire che dobbiamo cambiare pelle spesso. Non era come il campo di Stresa, questo, ma la palla saltava malissimo: bravi ai ragazzi che si sono calati nella parte, non era per niente scontato andarla a riprendere».

Riccardo Capogna si è portato in vetta alla classifica interna dei marcatori, insieme a D’Anna, grazie alla settima rete stagionale: «Nel primo caso ho preso male la palla, mentre nell’altra occasione sono stato bravo; peccato perchè sarebbe stata una gara diversa se fossimo andati in vantaggio. Il campo era imbarazzante, pesante, ma dobbiamo continuare a lavorare perchè fra tre giorni ci sarà un’altra battaglia da affrontare contro una squadra che non merita questa classifica». Il Lecco viaggia a una media che varrebbe 90 punti al termine della stagione: «E’ altissima, ma il campionato lo vince una sola. Una squadra come questa non può accontentarsi, sapevamo di poter fare comunque meglio. Personalmente non mi bastano i gol fatti finora, ci teniamo tutti in modo particolare ad arrivare all’obiettivo».

Rientrato dalla squalifica, Nicola Segato è tornato a giostrare in mezzo al campo: «Per noi, oggi, l’importante era non perdere, perchè ora siamo a pari punti con la Sanremese. Non era facile giocare qui, una squadra tecnica come la nostra ha saputo tirare fuori altre armi. Nel complesso torniamo a casa soddisfatti. Poca gamba? Abbiamo fatto gol nel secondo tempo, non è una cosa che c’entra molto, abbiamo avuto anche una palla gol con Lella per vincerla. Non è facile allenarsi su un campo come il nostro e poi venire a giocare qua». Domenica, la Milano City: «non è una squadra che vale nove punti, singolarmente è un ottimo gruppo. Noi, però, dovremo vincere».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio