Seguici

Calcio

Post Milano City-Lecco | Gaburro: «Partita difficile, Corna è stato premiato». Le parole di Gabriel e Pedrocchi

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

E’ facile che, nel calcio, l’occasione giusta arrivi al giocatore che non ti aspetti.

A Busto Garolfo si è verificato grazie all’asse Pedrocchi-Corna, che la dice lunga su quanto sia offensiva la mentalità della squadra guidata da mister Marco Gaburro. Dopo aver subito un solo tiro in porta in tutta la gara (all’85’, per giunta), i blucelesti sono riusciti a conquistare tre punti pesantissimi grazie al più giovane in campo, quel giovane biondino di scuola Renate che tanto bene sta facendo in questa prima metà di campionato.

Lucida l’analisi di Gaburro ai microfoni di LCN: «Loro giocavano 3-5-1-1, su un campo bello pesantino. Poteva finire 0-0, siamo stati pazienti e bravi, poi Corna è stato premiato con quella palla e quel gol. Non era facile nel primo tempo, anche perchè usavamo poco i terzini; nella ripresa abbiamo usato, invece, la pazienza, senza forzare le giocate. Ho cercato di utilizzare tutta la rosa, siamo stati premiati anche per quello; Carboni ha fatto una buona gara, Lella una battaglia incredibile con i loro centrali, Poletto meritava questa soddisfazione perchè ha sempre lavorato bene».

Parola, quindi, al man of the match«Sono molto contento per il gol e per la vittoria della squadra – racconta Corna a LCN -. Non era facile sfondare, abbiamo cambiato modo di attaccare nella ripresa e abbiamo ottenuto questi tre punti. Dopo Savona ho parlato con i miei compagni, cercando di correggere il movimento che avevo sbagliato in occasione del loro gol. A chi dedico questa prima rete tra i grandi? Alla mia famiglia, che mi segue sempre, e ai nostri tifosi al seguito».

La palla buona arriva, quasi sempre, da piedi buoni. Nel caso specifico, da quelli educatissimi di Jordan Pedrocchi: «Siamo riusciti a giocare di più la palla rispetto a Savona, seppur su un campo pesante. Abbiamo fatto una buona gara, non è facile vincerle se non le sblocchi subito. Corna era in area avversaria su una palla normale, non inattiva, questo è importante. Questa è una squadra forte in tutti i settori: mentale, fisico ed emotivo. Poletto? E’ un ottimo ragazzo e un ottimo giocatore. Lo vedo allenarsi dal 20 lulgio con la stessa fame e voglia, oggi ha saputo sfruttare la sua occasione».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio