Seguici

Video

Picco Lecco, secondo ko. Coach Milano: «Servizio decisivo», Sironi: «Calo di tensione nel quinto set»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Peccato, perchè il più era stato fatto.

La Picco Lecco, incassata la seconda sconfitta consecutiva della stagione, si lecca un po’ le ferite: ripresa Don Colleoni nel quarto set, portato quasi miracolosamente ai vantaggi, le biancorosse non hanno avuto la cattiveria giusta per mettere una pietra tombale sul big match con le bergamasche, che hanno conquistato il parziale e vinto con facilità sorprendente anche tie-break e partita. Chiaro è che il passo in avanti rispetto alla batosta di Busto Arsizio è stato fatto, ma, comunque, fa sempre male perdere dopo aver costruito un vantaggio rilevante.

«Sicuramente il quarto set è stata la chiave di volta, anche a livello emotivo – spiega coach Gianfranco Milano a LCN -. Eravamo quasi sicuri di portare a casa il parziale, non farlo ci ha lasciato una delusione difficile da smaltire». Il tecnico tira le orecchie alle sue, marcando alcuni errori importanti: «Dobbiamo imparare a giocare sempre, fino alla fine e contro squadre che sbagliano pochissimo. L’ago della bilancia è stato il servizio, chi è stato performante ha messo in difficoltà l’altra squadra. Abbiamo sbagliato tanto, soprattutto nei momenti cruciali. Tante volte Don Colleoni non ha dovuto nemmeno sudare sul cambio palla. Quando abbiamo avuto pazienza il gioco è stato fatto da noi». Non è mancata una vena polemica contro gli arbitri, soprattutto il primo fischietto: «Non si è mai compenetrato nel momento agonistico, non ha visto tante cose che fanno parte dei vari momenti, mancando d’instaurare la collaborazione con le giocatrici. Siamo rimasti perplessi per la sua estrneità alla partita».

Premiata con il titolo di MVP tra le giocatrici locali, la parola è poi passata all’opposto Giorgia Sironi: «E’ stata una battaglia, questa partita. Nel tie-break è scesa la tensione per vari motivi. Per quello che abbiamo fatto vedere, in alcuni tratti siamo state superiori, ma dobbiamo capire perchè abbiamo avuto questi problemi. Rispetto alla partita di Busto, che è da cancellare e non abbiamo mai giocato, abbiamo mostrato che ci siamo anche noi là in alto». Il suo minutaggio è in lieve crescendo: «L’operazione alla spalla ha lasciato i suoi strascichi, sto recuperando la mia altezza. Spero di avere più minuti nel prossimo periodo».

Sabato 15, alle ore 18, la Picco sarà di scena a Vigevano, contro la Florens Re seconda in classifica: la migliore occasione per tornare al secondo posto e arrivare alle Festività con un’ottimo risultato sportivo sotto l’albero.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Video