Seguici

Tennis

La vittoria di Frigerio a Doha è la più importante della sua carriera

Lorenzo Frigerio e coach Adamo Panzeri
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Confronto di ranking tra gli avversari affrontati nei quattro Itf Futures vinti dal tennista lecchese dal 2016 a oggi

«Questo di Doha è stato il Futures più impegnativo conquistato da Lorenzo in carriera». Coach Adamo Panzeri, nell’immediatezza del successo del lecchese Frigerio in Qatar, si era sbilanciato in un’affermazione che nel mondo del tennis può essere facilmente dimostrata con i numeri.

È quanto abbiamo fatto, prendendo in considerazione il ranking degli avversari affrontati e battuti da Frigerio sia a Doha sia nei tre Futures vinti in precedenza fra il 2016 e il 2017. Riportiamo di seguito l’elenco completo (tra parentesi la posizione occupata nel ranking Atp durante la settimana del torneo in oggetto). Ovviamente la somma più bassa indica un maggiore livello di competitività del tabellone.

A Sharm El Sheikh, nel 2017, Frigerio conquistò il Futures Egypt F21 svoltosi dal 17 al 23 luglio. Nell’ordine, batté Ahdam Gaber (senza ranking, quindi fuori dai 2.000), Bernardo Saralva (900), Julian Ocleppo (630), Anis Ghorbel (596), Julian Cash (1783): sommando i ranking (e attribuendo all’egiziano Gaber un simbolico 2.000) si ottiene un totale di 5.909.

Koi Sushi 5 euro - Medium

Nel 2016, due successi: il primo sempre a Sharm El Sheikh dal 25 al 31 luglio, Futures Egypt F17. Questi gli avversari battuti: Majed Kilani (956), Alan Gadjlev (1.161), Zeljko Milovic (1.268), Bradley Mousley (447), Andrea Vavassori (705). Totale: 4.537.

Altro successo della stagione 2016, qualche settimana più tardi, a diverse latitudini, in Norvegia a Oslo. Il cammino di Lorenzo: Roman Bauvy (941), Joshua Paris (1.046), Hunter Callahan (1.031), Sami Reinwein (604), Lucas Miedler (438). Totale: 4.065.

La scorsa settimana, a Doha, Frigerio ha avuto il seguente cammino: Shalva Dhanashiya (653), Tak Khunn Wang (367), Constantin Schmitz (995), Zizou Bergs (386), Aslkan Karatsev (321). Sommando le posizioni nel ranking Atp di singolare, si ottiene un coefficiente di 2.722.

Risulta così evidente, anche a chi non fosse avvezzo ai meccanismi che regolamentano il tennis internazionale, che la vittoria del lecchese in Qatar è stata – come dichiarato da coach Panzeri – davvero (e nettamente, aggiungiamo) più complicata e prestigiosa delle precedenti a livello Itf. Per Frigerio una grande iniezione di fiducia in ottica 2019 e lo stimolo a continuare a lavorare duramente per riportarsi in alto nel ranking.

Condividi questo articolo sui Social
Koi Sushi 5 euro - Medium

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Tennis