Seguici

Canoa

Gnecchi: «Con Perri sarà un buon 2019: obiettivo qualificazione al Mondiale»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Il canoista lecchese traccia il bilancio del suo 2018 e punta i traguardi da raggiungere nel 2019 grazie anche al nuovo direttore tecnico azzurro

Un 2018 di crescita ma un po’ avaro di soddisfazioni, che si è chiuso però con un’importante novità per sperare in un 2019 di riscatto. È quanto traspare dalle parole di Alessandro Gnecchi, talento della canoa cresciuto alla Canottieri Lecco e ora in forza al Centro sportivo dei Carabinieri.

«Il 2018 è stato un anno molto impegnativo e pesante – racconta Alessandro a LCN – Iniziato bene come il 2017 con la vittoria delle selezioni per la squadra nazionale e in seguito con la vittoria della selezione nel K1 500 per la partecipazione ai Giochi del Mediterraneo. Non molto positive le prove di Coppa del mondo di Duisburg e il Campionato europeo di Belgrado in cui il K4 su cui gareggiavo non era in splendida forma soprattutto dal lato tecnico».

Mondiali: il K4 di Ripamonti e Gnecchi solo in Finale B, ma è un inizio

I risultati, con il prosieguo della stagione, sono arrivati. «Molto positivo è stato il quarto posto assoluto ai Giochi del Mediterraneo in K1 500 in cui ho mancato la medaglia per pochissimo e ho raggiunto una prestazione molto buona prendendo solo 8 decimi dall’atleta portoghese che solo un mese più tardi ha vinto il Mondiale. Purtroppo dopo una buona preparazione in Val Senales, il Mondiale assoluto in Portogallo è stato una delusione, anche perché a causa di un infortunio un componente del K4 non ha potuto gareggiare e quindi il risultato ottenuto è stato ben lontano dalle nostre aspettative. Quindi posso dire che l’unico risultato positivo internazionale è stato quello ottenuto ai giochi del Mediterraneo».

Conclusa la stagione agonistica 2018, è avvenuto un cambio al vertice che ha visto il ritorno del grande Oreste Perri nelle vesti di direttore tecnico federale. «Da novembre – prosegue Gnecchi – abbiamo ricominciato la preparazione insieme a lui con un solo e unico obiettivo: qualifica olimpica del K4 500 ai Mondiali 2019 a Szeged. Ci stiamo allenando molto bene a Castel Gandolfo e siamo tutti molto carichi anche grazie alla guida di Oreste». Uno che di campioni ne ha forgiati parecchi, uno su tutti il nostro Antonio Rossi.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Canoa