Seguici

Calcio

Sala stampa | Gaburro: «Vinta bene una partita insidiosa. Siamo maturi». Le parole di Fall e Magonara

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Inveruno ko, il Lecco infila la quattordicesima vittoria in diciotto partite.

Numeri impressionanti per la capolista del Girone A di Serie D, che si ritrova con sette punti di vantaggio a sedici partite dal termine del campionato. E sono anche vittorie come quella ottenuta contro i milanesi a far tastare il livello di maturità della squadra guidata da mister Marco Gaburro. Non era facile battere con relativa facilità una squadra quadrata e insidiosa come quella gialloblù, che arrivava da un ottima seconda parte di girone d’andata, fatta di cinque vittorie e tre pareggi. Un rendimento, quindi, da capolista.

«Abbiamo fatto vedere il Lecco che tutti conoscono in casa – spiega soddisfatto Gaburro a LCN -, rischiando poco contro una formazione come quella dell’Inveruno. Se siamo maturi? Direi di si, abbiamo letto bene le varie fasi della partita».

«Mi sento a casa sin dal primo giorno – racconta Fall nel dopogara -, tutti mi hanno accolto molto bene, questo è un grande gruppo. I due gol? Ovviamente sono molto contento, l’esultanza sul secondo deriva da un coro che canta sempre la Curva, l’abbiamo improvvisata io, Ivan Jordan (Merli Sala e Pedrocchi, ndr)».

«In occasione del secondo gol è stato fondamentale il recupero alto del pallone, poi il cross è venuto di conseguenza – rammenta Magonara, autore di un assist -. Nel corso del primo tempo abbiamo avuto delle difficoltà anche a causa del vento, ma poco si poteva fare contro un fenomeno atmosferico. Concorrenza? Ci stimola a fare di più, sia Samake che Vai sono entrati bene nel gruppo e daranno il loro contributo».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio